Oggigiorno, sempre più viaggiatori scelgono sia il turismo d’avventura che l’eco-turismo. Gli Stati Uniti sono una delle mete preferite per questa tendenza e questo è in gran parte dovuto alle grandi dimensioni del paese.

Tra imponenti montagne, boschi e riserve forestali, fiumi maestosi e laghi impressionanti, gli Stati uniti si distinguono per una grande varietà naturale.

Un’altra delle principali attrazioni degli Stati Uniti sono le sue vaste valli e gli impressionanti canyon, caratterizzati da climi aridi e semi-aridi, che si trovano in stati come Arizona e Utah.

Se sei appassionato di paesaggi, natura e turismo d’avventura, e hai deciso di viaggiare nella terra dello zio Sam, ecco alcune informazioni preziose che ti saranno utili prima di accingerti al viaggio.

Viaggiare negli Stati Uniti è sempre più facile. Se vivi in uno dei paesi europei come l’Italia, devi solo fare domanda per un permesso Esta online prima del viaggio.

L’autorizzazione ESTA è fondamentalmente un sistema elettronico che permette l’ingresso negli Stati Uniti. Per questo motivo, richiedere il permesso ESTA non è una perdita di tempo, come molte persone potrebbero pensare.

Due dei migliori itinerari che puoi scegliere in un viaggio negli Stati Uniti, sono il tour attraverso il Grand Canyon nel parco nazionale del Colorado, e il tour guidato nella Monument Valley, entrambi in Arizona.

ll Grand Canyon nel parco nazionale del Colorado, in Arizona

Il Grand Canyon è una delle formazioni geologiche stratigrafiche più famose del mondo. Situato nell’Arizona nord-orientale, questa meraviglia naturale offre viste impressionanti, attività a piedi, e turismo d’avventura.

Il Grand Canyon è costituito da numerose formazioni o canyon, che hanno nomi diversi ma che messi assieme formano questo immenso gioiello della natura.

Il Glen Canyon si trova nel lato settentrionale del complesso. Si estende attorno al lago Powell nello stato dello Utah e sebbene abbia un clima molto arido è assolutamente magnifico.

Ci sono altri due canyon che meritano sicuramente di essere visti: il Canyon de Chelly, e Antelope. Anch’essi hanno paesaggi incredibili e offrono l’opportunità di osservare sulle loro pareti formazioni stratigrafiche di diverse ere geologiche.

Il Canyon de Chelly ha un pavimento roccioso e contiene i resti di un’antica civiltà conosciuta col nome di Anasazi. Questi resti sono costituiti dalle fondamenta di un’antica città trogloditica e da petroglifi sulle pareti del canyon.

Il Canyon Antelope è molto famoso per le sue caratteristiche formazioni di colore rosso. Esse creano un bellissimo paesaggio che merita di essere ammirato e ovviamente fotografato dai turisti.

Verifica anche quali prodotti alimentari puoi portare con te in un volo per gli Stati Uniti.

Monument Valley, Arizona

Insieme al Grand Canyon del Parco nazionale del Colorado, questa è considerata la seconda più famosa attrazione turistica.
L’iconico paesaggio desertico di questa regione è stato immortalato numerose volte nei vari film western.
È possibile optare per una visita guidata in fuoristrada 4×4 con accompagnatori del posto così da poter vedere in modo diretto le rocce dalle forme più caratteristiche.

Alcune delle rocce più famose e più conosciute situate in questa valle sono “Le tre sorelle”, “L’occhio del sole” e “L’orecchio del vento”.
Dal momento che la Monument Valley si trova nella riserva Navajo, potrai anche fare esperienza della loro vita e cultura, incluse le arti e l’artigianato locali, e di uno stile architettonico davvero unico.

Come se non bastasse, dall’altro lato della Monument Valley, è possibile affittare una stanza nell’hotel dove il famoso attore John Wayne alloggiava durante molti dei suoi film, e contemplare l’alba in questa bellissima valle.

Sequoia National Park (California)

Un’altra meraviglia naturale, che il National Geographic ha messo in cima alla classifica dei parchi più belli d’America, è il Sequoia National Park. Si tratta di uno dei due parchi che assieme al Kings Canyon National Park, adiacente ad esso, fa parte del “Sequoia and Kings Canyon National Park”, un’unica area naturale protetta ampia quasi 3.500 km quadrati.

Entrambi i parchi si trovano a sud della Sierra Nevada, nello stato della California.

Il Parco nazionale di Sequoia include al suo interno il Monte Whitney (oltre 4000 metri) il terzo monte più alto degli Stati Uniti, mentre la principale attrazione del parco è la cosiddetta Foresta Gigante, chiamata così perché ospita un gran numero di sequoie giganti, tra cui l’albero più grande del mondo, il “Generale Sherman” (ha un diametro alla base di 10 metri).

Queste sono le principali attrazioni del parco:

  • Sherman Tree Trail. Un sentiero lastricato di circa 1.5 chilometri che conduce dal parcheggio alla base dell’albero Generale Sherman, attraversando un boschetto di gigantesche sequoie.
  • Tunnel Log. È una sequoia gigante caduta nel Sequoia National Park. L’albero, che misurava 84 metri di altezza e 6.4 metri di diametro, cadde su una strada del parco nel 1937 per cause naturali. Successivamente, il tronco è stato tagliato ricavando un tunnel largo 2.4 metri e alto 5.2 metri, rendendo di nuovo la strada percorribile.
  • Tokopah Falls Il sentiero per le cascate di Tokopah inizia in prossimità del Marble Fork Bridge. Si tratta di una facile passeggiata di 2.7 chilometri (solo andata) lungo la Marble Fork del Kaweah River, fino alle imponenti scogliere di roccia e alla cascata del Tokopah Canyon. La cascata di Tokopah ha un’altezza di 365 metri ed è particolarmente spettacolare all’inizio dell’estate.
  • Crescent Meadow. È un piccolo prato circondato da sequoie nell’area della Foresta Gigante. Questo prato montano della Sierra si trova alla fine del lato occidentale del High Sierra Trail, che va dal Crescent meadow fino al Monte Whitney, attraversando il Great Western Divide.
  • Moro Rock. È una roccia di granito situata nel centro del parco, in cima al Moro Creek, tra la Foresta Gigante e il Crescent Meadow. Una scalinata di 400 gradini, costruita negli anni ’30, è stata incisa nella roccia, in modo che i visitatori possano salire in cima. La scala è stata inserita nel registro nazionale dei luoghi storici. Dalla roccia si gode una vista su gran parte del parco, incluso il Great Western Divide. Ha un’altezza di 2.050 metri.

Il parco include tre campeggi nella zona pedemontana, e quattro in quella montana. Vi è anche un museo, costruito nel 1928, che offre informazioni sulle sequoie giganti e sulla storia della foresta.

Se hai la possibilità di andare negli Stati Uniti, non perderti queste location perché sono considerate tra le più grandi meraviglie del mondo.

Non sei sicuro di poter fare domanda per l’Esta? Controlla questo elenco esaustivo con le domande più frequenti sui requisiti dell’applicazione ESTA.