Spiaggia nei Caraibi

 

Porto Rico è un’isola affascinante, ricca di foreste, spiagge meravigliose e cascate. Non stupisce, quindi, che sia meta di vacanze molto ambita dai turisti di tutto il mondo. Quest’isola, patria del celebre Ricky Martin, con le sue foreste tropicali e mare cristallino, sa stupire non solo gli amanti della natura, ma anche chi non sa fare a meno del divertimento. Infatti, a Porto Rico non mancano hotel di lusso, resort e casinò. Non è un caso che quest’isola sia soprannominata la perla dei Caraibi: Porto Rico e la sua capitale San Juan possono davvero soddisfare tutti.

Se state pensando alla vostra prossima vacanza, l’ex grande porto spagnolo potrebbe essere la destinazione perfetta per voi. Vi abbiamo convinti? Continuate a leggere per scoprire tutto quello che c’è da sapere su Porto Rico.

San Juan vista dall'alto
San Juan – San Felipe del Morro

Porto Rico: dove si trova, storia e come visitarla

 Situata nell’arcipelago dei Caraibi, nel continente americano, l’isola di Porto Rico fu scoperta da Cristoforo Colombo nel 1493. Purtroppo, si sa poco della storia di questo territorio prima della sua scoperta da parte degli europei. Ciò che è certo, però, è che dopo la sua scoperta l’isola passò sotto dominazione spagnola: in breve tempo, Porto Rico divenne il porto di maggiore importanza strategica per la corona spagnola. Dopo secoli di sfruttamento da parte degli europei, che ridusse drasticamente la popolazione indigena, l’isola venne invasa dagli Stati Uniti d’America nel 1898. Al termine della guerra ispano-americana, Porto Rico fu sottoposta al regime militare statunitense. Nel 1917, i portoricani ebbero finalmente garantita la cittadinanza statunitense, nonostante non godano esattamente degli stessi diritti degli altri cittadini nordamericani. Oggi, l’isola è un commonwealth associato agli Stati Uniti: un dettaglio importante da ricordare se volete organizzare un viaggio a Porto Rico.

Dato che Porto Rico è un territorio associato agli Stati Uniti, per visitarlo bisogna seguire tutte le regole di immigrazione imposte dagli USA. Parlare di visti e documenti di viaggio, si sa, fa paura un po’ a tutti, ma non deve essere questo a rovinare la vostra vacanza. Vedrete che, seguendo poche e semplici regole, sarà semplice organizzare il vostro viaggio.

Bandiere degli Stati Uniti, Porto Rico e la Croce di Borgogna
Bandiere di Porto Rico, della Croce di Borgogna e degli USA

Documenti per viaggiare in Porto Rico

Nel preparare i documenti per visitare Porto Rico, basta chiedersi: cosa serve per andare in America? Se siete cittadini di uno dei 38 stati aderenti al Visa Waiver Program, come l’Italia e la maggior parte dei paesi europei, gli step da seguire sono ancora meno, ed entrare negli Stati Uniti per turismo è oggi più semplice che mai.

Ecco i requisiti necessari per questo tipo di viaggio:

  • passaporto in corso di validità fino alla data di ritorno del viaggio;
  • viaggiare esclusivamente per turismo e/o affari;
  • durata del viaggio uguale o inferiore a 90 giorni;
  • biglietto aereo (o altro mezzo) comprovante la data di ritorno;
  • approvazione del modulo elettronico ESTA.

L’ESTA è un’autorizzazione di viaggio ottenibile in formato elettronico che permette dal 2009 ai cittadini aderenti al programma Visa Waiver Program di visitare gli Stati Uniti senza dovere prima ottenere un visto turistico in formato cartaceo. Questo sistema ha senz’altro semplificato e rivoluzionato la vita di migliaia di viaggiatori, che possono ormai evitare di passare ore in fila in consolato in attesa di un appuntamento per richiedere il visto. Inoltre, una volta ottenuta, l’autorizzazione vale per qualsiasi altro viaggio svolto nel corso dei due anni successivi all’approvazione.

Qualora non siate cittadini di un paese per cui vale l’autorizzazione di viaggio elettronica, sarà necessario richiedere un visto turistico per visitare Porto Rico.

Porto Rico quando andare e cosa vedere?

 Come avrete sicuramente capito, a Porto Rico spiagge e località balneari non mancano. È normale, quindi, che la maggior parte dei turisti vogliano visitare il paese quando fa caldo e il sole splende più a lungo possibile.

Quando andare a Porto Rico?

Fortunatamente, l’isola regala un clima magnifico per fare il bagno praticamente tutto l’anno. Le temperature, infatti, oscillano sempre tra una minima di 22-26 gradi e una massima di 29-32 gradi. Tuttavia, anche se è possibile godersi l’ottimo clima di Porto Rico 365 giorni su 365, ci sono dei piccoli accorgimenti da tenere a mente.

Le stagioni a Porto Rico si caratterizzano così:

  1. secca, da gennaio ad aprile, con precipitazioni moderate;
  2. una stagione caratterizzata da tempeste tropicali e uragani, tipiche del Mar dei Caraibi, da luglio a ottobre;
  3. la stagione umida, da maggio a dicembre al nord dell’isola, e da giugno a novembre a sud dell’isola principale.

Quando andare a Porto Rico dipende, quindi, dall’alternarsi delle stagioni e, soprattutto, delle piogge. Qui, il sole splende praticamente tutto l’anno, ma i mesi migliori per visitare l’isola sono probabilmente quelli che vanno dalla seconda metà di dicembre alla fine aprile. In questo periodo, infatti, potrete lasciarvi alle spalle le giornate uggiose e fresche della bella penisola italiana per rilassarvi su una delle tante spiagge portoricane senza temere piogge e uragani.

Le principali spiagge di Porto Rico

Le spiagge incontaminate e il mare limpido di Porto Rico sono senz’altro delle attrazioni imperdibili. Tra decine di spiagge e località balneari bellissime, queste sono solo alcune di quelle che non dovete perdervi assolutamente:

  • la rinomata spiaggia Luquillo merita senz’altro il primo posto nella nostra lista. Questo piccolo angolo di paradiso ricorda le spiagge delle cartoline: sabbia bianchissima, mare turchese e cielo limpido, con tanto di palme a coronare il tutto. Non possono mancare decine di chioschi dove gustare tutte le prelibatezze tipiche dell’isola. L’unica pecca di questa spiaggia è che, proprio perché è molto popolare, può risultare piuttosto affollata;
  • il Balneario Escambron è la spiaggia perfetta per gli amanti del surf grazie alla sua conformazione arcuata e riparata dalle correnti più forti;
  • la Playa Azul è un’ottima alternativa nei giorni in cui la spiaggia Luquillo è troppo affollata. Anche qui potrete trovare sabbia fine e morbida e mare azzurro, come suggerisce il nome della spiaggia. Attenzione, però, al vento. Nella zona nord-orientale dell’isola le correnti sono parecchio forti e il mare può essere a volte mosso;
  • l’Isla Verde e le Spiagge Condado sono le località balneari più vicine alla capitale del paese, San Juan. Queste spiagge si trovano, infatti, in prossimità del lungomare della città e sono perfette per chi ama godersi il mare senza rinunciare alla movida urbana. Oltre alla bellezza del paesaggio, l’Isla Verde e le Spiagge Condado offrono tutti i comfort di infrastrutture balneari moderne e attente ai clienti.

Gli incanti della capitale San Juan

Ma, come accennato, Porto Rico non è solo spiagge e mare. La bellezza di quest’isola è dimostrata perfettamente anche dal paesaggio urbano, e soprattutto da quello della capitale, San Juan. Città moderna e sviluppata, San Juan si trova in prossimità dell’aeroporto e delle strade principali del paese.

La maggior parte dell’architettura della città è opera dei conquistadores spagnoli, a cui si deve anche la splendida fortezza San Felipe del Morro. Nel XVI secolo, la corona spagnola volle, infatti, la costruzione di questa fortezza alta sei piani per proteggersi da eventuali attacchi nemici. Oggi, i turisti possono visitarla e ammirare da qui una vista mozzafiato di tutta la città. Dopo averla visitata, non perdetevi la fortezza Castillo de San Cristóbal, anch’essa eretta durante la dominazione spagnola, nel XVI secolo, e dichiarata patrimonio dell’umanità dall’UNESCO nel 1983.

Ingresso del Castello di San Felipe del Morro
Fortezza di San Felipe del Morro

Centro storico di San Juan

Oltre a visitare le fortezze, non perdete l’occasione di immergervi nell’atmosfera magica del centro storico della capitale. Qui, infatti, troverete ristoranti e locali tipici, vicoli caratteristici ed edifici dai mille colori, che potrete ammirare al ritmo di musica e danze caraibiche. Tra le attrazioni principali della città vecchia di San Juan vogliamo ricordare:

  • la Casa Blanca, costruita nel 1521 in tipico stile Alhambra di Granada spagnolo e un tempo dimora del primo governatore dell’isola, Juan Ponce de Leon. Oggi, la Casa Blanca è un museo aperto ai visitatori, che amano la sua architettura e bellissimi giardini;
  • la Catedral de San Juan, una cattedrale famosa soprattutto perché accoglie le spoglie di Ponce de Leon e di San Pio, martire caro a Porto Rico;
  • la Iglesia de San José, uno dei monumenti religiosi più antichi delle Americhe;
  • Museo de Las Americas, ex caserma militare, specializzato in storia del continente americano;
  • il Museo de San Juan, che, oltre ad offrire una vista mozzafiato, racconta in modo avvincente cinque secoli di storia della capitale di Porto Rico;
  • il Museo de Arte de Puerto Rico, situato un po’ fuori dal centro di San Juan, è uno dei musei principali del paese e di tutto il Centro America ed è, quindi, tappa obbligatoria per tutti gli amanti della storia dell’arte.

El Yunque

Porto Rico, però, non è solo spiagge e città. Se avete intenzione di visitare questa splendida isola, vale la pena immergersi anche nella natura del suo entroterra, ricco di foreste e cascate. Tappa obbligatoria è la foresta nazionale El Yunque, l’unica foresta subtropicale degli Stati Uniti. Raggiungerla è semplicissimo: vi basterà dirigervi sulla Route A-66 ad est della capitale per un’ora. Una volta arrivati, vi consigliamo di visitare:

  • il Centro Visitatori di El Portal, dove potrete trovare una mappa del parco, chiedere informazioni e acquistare souvenir;
  • il sentiero El Yunque, che vi permetterà di ammirare la bellezza della foresta portandovi verso la sua sommità;
  • Cerro El Toro, raggiungibile attraverso il sentiero El Yunque. Da qui, il punto più alto della foresta tropicale, è possibile godere di una vista mozzafiato di tutta l’isola, ma soprattutto delle città e delle coste settentrionali ed orientali. Troverete anche un’area picnic dove pranzare o fare uno spuntino prima di riprendere il cammino;
  • il sentiero La Mina, lungo appena un chilometro, vi porta repentinamente a 610 metri sopra il livello del mare;
  • le Cascate La Mina vi aspettano al termine dell’omonimo sentiero. Se volete, potrete immergervi nell’acqua delle cascate. Ricordatevi, però, che la temperatura dell’acqua è piuttosto bassa e che, data la popolarità di questo sentiero, le cascate potrebbero essere molto affollate;

Se deciderete di incamminarvi alla scoperta della foresta tropicale El Yunque, vi consigliamo di indossare pantaloni e maglie a maniche lunghe. Questo vi permetterà non solo per evitare graffi e tagli causati dalla fitta vegetazione tropicale, ma anche di sopportare le temperature della foresta, che possono abbassarsi repentinamente.

L’Isola di Culebra

Dopo aver scoperto le spiagge, il centro storico di San Juan, e le foreste dell’isola, è ora di dirigersi verso una delle due isole segrete di Porto Rico: Culebra. Questa isoletta può essere raggiunta tramite traghetto dall’isola principale ed offre spiagge e natura incontaminate. Ecco cosa visitare una volta raggiunta Culebra:

  • Culebra National Wildlife Refuge, da visitare entro i limiti imposti dalle autorità, è stata creata per proteggere le moltissime specie di uccelli che vivono sull’isola;
  • la Playa Flamenco è considerata una delle spiagge migliori del mondo con la sua sabbia bianca e soffice e acque turchesi. Nonostante venga presa d’assalto dai turisti durante il weekend, rimane relativamente incontaminata. Rilassatevi sulla spiaggia e godetevi del buon cibo locale;
  • dirigetevi verso Carlos Rosario Beach se volete avvistare tartarughe e lamantini e fare snorkeling raggiungendo la barriera corallina.

Porto Rico Sicurezza: tutti gli accorgimenti per godervi il vostro viaggio senza pensieri

Questo articolo non sarebbe completo senza toccare questo argomento. Infatti, quando si parla di Porto Rico sicurezza e criminalità sono temi molto discussi. C’è davvero, quindi, da preoccuparsi se si decide di trascorrere una vacanza su quest’isola?

Purtroppo, Porto Rico è uno snodo importante nel traffico di droghe pesanti tra il Sud e il Nord America, problema che le autorità tentano attivamente di combattere. Nonostante questo, l’isola rimane sicura per i visitatori che decidono di alloggiare nelle zone più turistiche e nel centro storico di San Juan.

Via del centro storico di San Juan
Via del centro storico di San Juan

Certamente, come in tutte le grandi città, esistono fenomeni di microcriminalità anche a danno di turisti, ma è importare ricordare che scippi e furti avvengono ovunque, Europa e Nord America inclusi. Le aree turistiche, inoltre, sono ben pattugliate dalla polizia locale. Ecco alcuni accorgimenti dettati dal buon senso, che vi aiuteranno a vivere il vostro viaggio senza preoccupazioni:

  • assicuratevi di alloggiare in una località non isolata;
  • scegliete un hotel in una zona turistica, come quella del Condado;
  • affidatevi solo a mezzi di trasporto e taxi ufficiali;
  • quando in spiaggia, non lasciate oggetti di valore in vista e non allontanatevi dalle aree più frequentate;
  • anche quando in giro per la città, evitate di portare con voi oggetti preziosi che possono attirare l’attenzione;
  • evitate di uscire dal centro storico della città o dalle zone tipicamente frequentate da turisti.

Come potete notare, questi accorgimenti sono dettati dal buon senso e dovrebbero essere seguiti in qualsiasi meta di viaggio, incluse le principali città europee e occidentali. Ricordatevi che Porto Rico è uno stato associate agli Stati Uniti e, di conseguenza, le stesse leggi sono applicate. Quindi, niente paura! Godetevi il vostro viaggio a Porto Rico senza pensieri: le mille meraviglie di quest’isola caraibica vi aspettano.

Prima di lasciarti, ti invitiamo a guardare questo bellissimo e breve video creato dall’ufficio di turismo dell’isola, che mette in evidenza quello che abbiamo raccontato sopra: