page-header

Si può richiedere l’ESTA senza sapere l’indirizzo negli USA?

Vediamo come procedere nei casi in cui si desideri procedere con la richiesta dell’autorizzazione elettronica al viaggio negli Stati Uniti (ESTA), anche se non si sa ancora l’itinerario e l’indirizzo di permanenza negli USA.

Allora, posso far domanda se non sono sicuro dell’indirizzo negli Stati Uniti?

La risposta se puoi richiedere l’ESTA senza sapere i dettagli del tuo viaggio negli USA è: assolutamente sì, è possibile fare la domanda ESTA anche se non si sa con esattezza l’itinerario del viaggio. In effetti, il Department of Homeland Security americano (paragonabile in qualche modo al nostro Ministero dell’Interno) invita soltanto a richiedere l’ESTA con anticipo minimo di 3 giorni prima della partenza, per scongiurare eventuali ritardi nella pratica dovuti ad accertamenti. Tuttavia, questa è solo una linea guida.

I viaggiatori che rientrano nel Visa Waiver Program (VWP) non sono obbligati ad indicare il proprio indirizzo negli USA. Quindi, possono richiedere l’ESTA senza tuttavia fornire tali informazioni.

ESTA in transito negli Stati Uniti

Il modulo ESTA prevede la seguente domanda:

“È in transito verso un altro paese (quindi non si fermerà negli USA)?”

A questa specifica domanda è possibile rispondere che sarai in transito anche se sai già che in realtà ti fermerai negli USA.

Inoltre, una volta rilasciata l’autorizzazione ESTA, potrai tranquillamente aggiornare l’autorizzazione appena avrai informazioni precise sul tuo viaggio.

Aggiornamenti dell’ESTA per multipli viaggi negli USA

Infatti, dato che l’ESTA USA in corso di validità consente all’intestatario multipli viaggi negli Stati Uniti, avrai modo di aggiornare i campi dell’autorizzazione di viaggio riguardanti la città, l’hotel, o l’indirizzo dove alloggerai ad ogni nuovo viaggio negli Stati Uniti. L’ESTA quindi, può essere richiesta anche se un viaggio negli Stati Uniti non sia stato ancora pianificato.

Quali sono i campi modificabili dell’ESTA?

I campi modificabili di un’autorizzazione ESTA esistente sono:

  • indirizzo di soggiorno;
  • indirizzo e-mail.

In generale, consigliamo di riportare il proprio itinerario quando si fa la richiesta dell’ESTA, con quelle informazioni che hai al momento della compilazione del modulo.

Tutto chiaro adesso? Guarda questo breve video, preparato dal nostro staff, riassumendo come procedere con l’itinerario del viaggio e l’autorizzazione ESTA:

Richiedere ESTA itinerario Esempio 1: Giuseppe

Giuseppe vive e lavora nel Lazio per una casa farmaceutica americana. La sua posizione lavorativa in azienda richiede che si rechi spesso negli Stati Uniti, spesso per convention che il suo datore di lavoro tiene di volta in volta in città differenti degli USA.

Poiché la permanenza negli USA non è mai prolungata, Giuseppe viaggia sempre con una autorizzazione di viaggio ESTA.

Giuseppe aggiorna la sua ESTA di volta in volta a seconda della destinazione finale, dove cioè si terrà l’appuntamento di lavoro a cui deve partecipare. Guarda anche il video spiegando l’esempio del nostro Giuseppe:

richiedere ESTA Esempio 2: Marta

Marta ha richiesto l’autorizzazione di viaggio circa undici mesi fa, per il suo viaggio a Philadelphia dove ha visitato parte della sua famiglia che vive lì.

Il documento ESTA le è stato tempestivamente recapito attraverso l’indirizzo email. Poiché recentemente Marta ha smesso di utilizzare quell’account email utilizzata per l’ESTA, adottandone una nuova, ha deciso di comunicarlo alla nostra assistenza al cliente.

Questa è stata la scelta giusta, poiché tutte le comunicazioni future sulla sua autorizzazione di viaggio, incluso l’approssimarsi della scadenza, saranno effettuate a mezzo email.

L’ indirizzo email di Marta è stato aggiornato e quindi lei sarà sempre aggiornata sul suo documento in vigore.