page-header

Chi deve richiedere l’ESTA?

L’Electronic System for Travel Authorization o più comunemente conosciuta come ESTA deve essere ottenuta individualmente. Infatti, tutti i passeggeri che viaggiano verso gli Stati Uniti nell’ambito del Visa Waiver Program (programma di esenzione del visto o VWP) devono richiedere un’autorizzazione di viaggio ESTA. Chi dovesse presentarsi all’imbarco sprovveduto dell’autorizzazione di viaggio vedrà il suo imbarco essere rifiutato dalla compagnia aerea, a meno che non abbia un visto.

Ogni visitatore che viaggia negli Stati Uniti deve avere la propria autorizzazione di viaggio ESTA abbinata al suo passaporto, anche in caso di gruppi in cui ci siano amici, parenti, bambini, neonati.

L’ESTA può essere rilasciata per viaggi turistici, viaggi d’affari, per un trattamento medico breve o anche per brevi periodi di studi, sotto le 18 ore settimanali. È anche possibile richiedere l’autorizzazione ESTA per conto di un terzo.

Ricordati che nella compilazione della domanda per i tuoi figli dovrai inserire i dati come se fossero loro stessi a compilarla.

Ti invitiamo a guardare il video curato dal nostro team, con tutti i dettagli su chi deve richiedere l’ESTA:

Chi deve richiedere l'ESTA? Esempio 1: Dominique

Dominique ha nazionalità francese, tra quelle ammesse al programma di esenzione di visto. La prossima settimana andrà a trovare il suo amico di sempre Francis che vive a Miami ormai da diversi anni. Prima che Dominique comprasse il biglietto aereo, Francis aveva ottenuto per lei online l’autorizzazione di viaggio ESTA. Questa sarà infatti necessaria affinché Dominique possa imbarcarsi sul volo che finalmente riunirà per qualche settimana i due amici.

Chi può richiedere l'ESTA? Esempio 2: Ingrid

Ingrid vive con la sua famiglia a Berlino. Per natale hanno scelto di andare in vacanza ad Acapulco, in Messico. Il loro volo farà scalo a New York. Ingrid e la sua famiglia dovranno quindi ottenere una ESTA per ciascuno membro della famiglia prima che possano imbarcarsi per la destinazione finale. Infatti, anche se in transito, Ingrid e la sua famiglia sono tedeschi e quindi di un paese parte del programma VWP. Tale programma richiede un’ESTA in corso di validità ogni qualvolta si entri negli Stati Uniti.