page-header

Costo ESTA

Gli Stati Uniti sono il paese più visitato al mondo, ricevendo ogni anno oltre 80 milioni di presenze. Turisti da ogni angolo del pianeta giungono al paese a stelle e strisce per conoscere le sue bellezze naturali come le cascate del Niagara, le Isole Keys, il Grand Canyon, oppure metropoli dal fascino unico come New York, Miami o Los Angeles. Dal 2009 gli italiani possono recarsi per turismo negli Stati Uniti attraverso l’uso dell’autorizzazione ESTA, nell’ambito del Visa Waiver Program. Infatti, una delle domande più inoltrate al nostro customer care è questa: qual è il costo dell’ESTA? Quindi, per aiutare gli interessati abbiamo dedicato questo articolo per spiegare i dettagli del costo ESTA. Allora, vediamo subito alcune delle domande più gettonate in merito al costo ESTA.

Il modulo ESTA per gli Stati Uniti è gratis?

No, la richiesta del modulo ESTA ha un costo.

Qual è il costo ESTA?

Ottenere il permesso ESTA per entrare negli Stati Uniti attraverso un fornitore che garantisce il servizio ha un costo di $84. Potrai fare la domanda per il modulo ESTA cliccando sul link del modulo.

Esistono altri paesi il cui ingresso o l’uscita ha un costo?

Sì, sono numerosi i paesi che hanno introdotto autorizzazioni elettroniche per l’ingresso e uscita dai suoi confini. Attualmente, sono più di cinquanta i paesi che richiedono commissioni di entrata e/o uscita ai suoi visitatori. Queste tasse variano da $14 a $100, con una media di $26,77.

Oltre gli Stati Uniti, possiamo nominare alcuni altri paesi:

  • Australia
  • Canada
  • Egitto
  • India
  • Marocco
  • Messico
  • Nuova Zelanda
  • Qatar
  • Regno Unito
  • Singapore
  • Tailandia

Tuttavia, questi costi legate alle varie autorizzazioni sono in gran parte invisibili perché sono inclusi in tasse già comprese nel prezzo dei biglietti aerei.

Ci sono agenzie che lavorano nei paesi appartenenti al Visa Waiver Program, le quali richiedono un compenso per l’elaborazione ed il servizio erogato al viaggiatore nell’assistenza e compilazione del modulo ESTA online.

L’Unione Europea e l’ETIAS

Anche l’Unione Europea ha introdotto l’European Travel Information and Authorization System (ETIAS), che dovrebbe essere operativo entro la fine del 2021.

Come trattare il problema della tassa del governo USA?

All’epoca dell’introduzione dell’ESTA, il Department of Homeland Security (DHS) ha lavorato insieme alle agenzie di viaggio e turismo per informare i viaggiatori internazionali che l’applicazione online del programma ESTA libera in origine e non aveva nessun tipo di costo associato.

Successivamente, il governo degli Stati Uniti, tramite appunto il DHS ha introdotto una tassa obbligatoria per l’ottenimento dell’autorizzazione di viaggio. Infatti, il processamento della richiesta inizia solamente dopo la conferma di avvenuto pagamento del costo ad essa associato.

Ѐ possibile pagare con le principali carte di credito come Visa, Mastercard o American Express oppure PayPal. Bonifici bancari, vaglia postale ed assegni non sono mezzi idonei di pagamento.

Devo stampare una copia del modulo ESTA?

Una stampa del documento non è richiesta al momento dell’arrivo negli Stati Uniti. Gli agenti d’immigrazione della U.S. Customs and Border Protection (CBP) avranno già le informazioni nella banca dati. Infatti, l’autorizzazione ESTA è abbinata al numero del passaporto del suo intestatario.

Tuttavia, in via precauzionale alcune compagnie aeree richiedono la stampa all’arrivo in aeroporto e prima dell’imbarco. In questo modo è opportuno consultare la vostra compagnia aerea se serve la stampa o meno. In generale, si consiglia di tenere una copia dell’autorizzazione approvata tra i documenti di viaggio.

Foto panoramica del ferro di cavallo del fiume Colorado

La Horseshoe Bend – Fiume Colorado

Validità del modulo ESTA

Il tuo ESTA è generalmente valido per multipli viaggi nel corso di un periodo di due anni dalla data di approvazione oppure fino alla scadenza del passaporto, se precedente.

In termini pratici, ciò significa che con un’autorizzazione di viaggio ESTA valida non sarà più necessaria una nuova registrazione, appunto durante il suo periodo di validità.

La convalida di un’autorizzazione ESTA non significa che si può rimanere negli Stati Uniti per due anni. L’ESTA consente di recarsi negli Stati Uniti nell’ambito del Visa Waiver Program (VWP) per massimo 90 giorni in ciascun soggiorno, con un massimo di 180 giorni nell’anno solare.

Se hai l’intenzione di rimanere più di 90 giorni consecutivi in territorio americano, dovrai ottenere un visto americano presso l’ambasciata o il consolato degli Stati Uniti di riferimento.

Quando richiedere un nuovo modulo ESTA?

Nei seguenti casi dovrai richiedere una nuova autorizzazione ESTA:

  • al rilascio di un nuovo passaporto;
  • nel caso di modifiche nel proprio nome;
  • anche in caso di cambio di sesso;
  • variazione del paese di cittadinanza;
  • una delle tue risposte alle domande di ammissibilità debba essere modificata.

In tutti questi casi l’unica soluzione sarà una nuova richiesta di autorizzazione di viaggio ESTA.

Importante: anche se il DHS raccomanda di inviare il modulo ESTA almeno 72 ore prima del viaggio, è possibile richiederlo in qualsiasi momento prima dell’imbarco. Nella maggior parte dei casi, la risposta viene data in pochi secondi.