Viaggiare con l’ESTA dagli USA in Messico o Canada

L’ESTA ha cambiato il modo di viaggiare di milioni di turisti che ogni anno visitano gli Stati Uniti senza visto. Chi visita gli USA ha poi l’occasione di esplorare anche altri paesi del Nord America. È possibile utilizzare la propria autorizzazione di viaggio ESTA per attraversare il confine tra Stati Uniti e questi paesi? In questo articolo discuteremo dei documenti necessari per spostarsi tra USA e Messico, oltre che tra USA e Canada. Troverai, inoltre, informazioni importanti sui viaggi in aereo, via terra e via mare tra questi paesi.

Visitare il Canada dagli Stati Uniti: serve un visto per il Canada?

Non è raro che chi visita gli USA decida di attraversare il confine con il Canada. Proprio in questo paese si trova, infatti, parte delle famose Niagara Falls, le Cascate del Niagara. La grande metropoli canadese Toronto, inoltre, è una splendida città che attrae milioni di turisti ogni anno.

Entrare in Canada dagli Stati Uniti è relativamente semplice dato che il paese confina con ben tredici stati USA. Questi includono stati molto visitati della Costa Est, come la Pennsylvania e lo stato di New York. Il confine si estende poi anche al Vermont, al New Hampshire, e al Maine.

Se ti trovi in uno di questi stati, potresti volere attraversare il confine tra Canada e USA in macchina. Per visitare la porzione canadese delle Cascate del Niagara, ad esempio, dovrai passare dallo stato di New York alla provincia canadese dell’Ontario. Anche il trasporto aereo tra i due paesi è ben organizzato. I voli che collegano Toronto e le principali città della Costa Est degli USA sono, infatti, molto frequenti.

Viaggiare dagli USA al Canada via terra o mare

Se viaggi dagli Stati Uniti al Canada in macchina, non sarà necessario avere un’ESTA con te. I cittadini italiani che viaggiano via terra o mare dagli USA al Canada dovranno chiaramente sottoporsi ad alcuni controlli di sicurezza. L’unico documento necessario sarà, però, il passaporto. Non avrai, quindi, bisogno né di un visto, né di un’autorizzazione elettronica.

Se ti trovi in macchina o in autobus, una volta arrivato al confine, dovrai fermarti ad un apposito posto di blocco. Vedrai, infatti, dei segnali riportanti la dicitura “Primary Inspection”, in italiano “Primo Controllo”. Gli agenti controlleranno i tuoi documenti e il tuo veicolo, ma non ti rilasceranno alcun visto per il Canada.

Gli agenti di frontiera potranno, inoltre:

  • porti domande sulla natura e la durata del tuo viaggio in Canada;
  • esaminare documenti comprovanti la prenotazione del tuo alloggio;
  • ispezionare il contenuto del tuo veicolo e quello dei tuoi bagagli;
  • richiedere la compilazione di un modulo doganale;
  • richiedere il pagamento di tasse o oneri doganali.

L’attesa alla frontiera può richiedere dai quindici minuti a diverse ore, a seconda del traffico e dall’affluenza. Inoltre, su questa pagina, il governo canadese riporta in tempo reale eventuali ritardi alle stazioni di frontiera tra i due paesi.

Se entri in Canada da alcune stazioni frontaliere dovrai pagare un pedaggio. Questo è il caso della stazione di Rainbow Bridge, il ponte che collega lo stato di New York all’Ontario. Se vuoi visitare le Cascate del Niagara in macchina, dovrai attraversare la frontiera proprio da qui, pagando circa 3$.

Viaggiare in aereo dagli USA al Canada con l’eTA

Se, invece, viaggi dagli Stati Uniti al Canada in aereo, avrai bisogno di un visto per il Canada. I cittadini italiani potranno semplicemente richiedere un’eTA Canada (Electronic Travel Authorization) sul link.

Questa autorizzazione di viaggio è, per molti versi, simile a quella necessaria per gli USA. L’autorizzazione di viaggio dura fino a 5 anni dal rilascio, oppure fino alla scadenza del vostro passaporto. Nel caso in cui il tuo passaporto scadesse prima dell’autorizzazione elettronica, dovrai richiedere una nuova eTA. Il soggiorno massimo consentito è, inoltre, di 6 mesi.

Le informazioni personali necessarie per richiedere un’eTA sono, infine, simili a quelle richieste da un modulo ESTA:

  • numero di passaporto;
  • data di rilascio e di scadenza del passaporto;
  • nazionalità;
  • nome cognome, data e luogo di nascita;
  • stato civile;
  • numero di un eventuale precedente visto per il Canada;
  • informazioni sulla tua attività professionale;
  • indirizzo di residenza;
  • indirizzo e-mail;
  • domande generiche sui tuoi precedenti penali e stato di salute.

Una volta che la tua domanda sarà approvata, riceverai una mail di conferma. Non sarà necessario stamparla, ma assicurati di avere riportato correttamente il tuo numero di passaporto. In caso contrario, potrebbe esserti negato l’accesso al paese.

In questo articolo potrai leggere ulteriori informazioni sulle differenze tra ESTA e eTA.

Arrivo in aeroporto in Canada: tutte le procedure

Oltre a richiedere preventivamente la tua eTA, per viaggiare in Canada dagli USA in aereo dovrai:

  1. completare una “Declaration Card” in volo, una sorta di questionario doganale che fornisce informazioni sulla natura del tuo viaggio;
  2. sottoporti alla “Primary Inspection”, “Primo Controllo”, da parte dell’agenzia dei servizi doganali canadesi, la Canada Border Services Agency (CBSA). Dovrai poi mostrare i tuoi documenti e la tua Declaration Card. Gli agenti doganali potranno porti domande in merito al tuo impiego, alla natura del tuo viaggio e al tuo alloggio;
  3. ritirare i tuoi bagagli e consegnare la tua Declaration Card all’agente CBSA in uscita dall’aeroporto. Infine, se hai dovuto corrispondere oneri doganali o tasse, dovrai mostrare anche la ricevuta della transazione.

Entrare negli USA dal Canada: serve l’ESTA? 

Entri negli Stati Uniti dopo aver visitato il Canada, presta attenzione ai documenti necessari ad attraversare il confine. Ancora una volta, la documentazione necessaria varia in base al mezzo di trasporto scelto.

Viaggiare dal Canada agli USA via terra

Se entri negli USA dal Canada in macchina, bus o treno, non avrai bisogno di un’ESTA. Le autorità statunitensi hanno, infatti, designato l’I-94W come unico documento necessario per entrare negli Stati Uniti via terra.

Prima che gli agenti di frontiera ti consentano l’accesso al paese dovrai compilare il modulo in formato cartaceo. Di recente, il Department of Homeland Security statunitense ha introdotto la possibilità di precompilare il modulo online. In ogni caso, una volta arrivato alla frontiera, dovrai ottenere la versione cartacea dell’I-94W.

Le informazioni richieste sul modulo includono:

  • nome, cognome e dati anagrafici del richiedente;
  • numero e data di rilascio e scadenza del passaporto;
  • nazionalità;
  • domande generali sui precedenti penali del richiedente.

Come nel caso dell’ESTA, il modulo I-94W consente di rimanere negli USA per un massimo di 90 giorni. Una volta che avrai superato il controllo passaporti e quello doganale, l’agente ti restituirà una porzione del modulo I-94W.

Ricorda di conservarla, poiché dovrai presentarla alle autorità in uscita dagli Stati Uniti. Questo ti permetterà di provare che la tua permanenza negli USA non abbia superato il limite concesso di 90 giorni.

Se, infine, possiedi già un’ESTA, non dovrai compilare il modulo I-94W e potrai completare le procedure di controllo più velocemente.

Viaggiare dal Canada agli USA in aereo o via mare

Se invece voli dal Canada agli Stati Uniti avrai bisogno di un’ESTA o altro visto d’entrata. Molti aeroporti canadesi, tra cui il Pearson a Toronto, effettuano il controllo passaporti per i voli verso gli USA prima della partenza.

Ciò significa che dovrai mostrare il tuo passaporto e l’autorizzazione di viaggio elettronica prima di imbarcarti sul volo. Di conseguenza, una volta atterrato negli USA, dovrai semplicemente ritirare i tuoi bagagli e procedere verso l’uscita. Se non hai un’ESTA in corso di validità, puoi richiederne un’ESTA nuova qui.

Visitare il Messico dagli Stati Uniti: quali documenti sono necessari?

Proprio come il Canada, anche il Messico condivide un esteso confine con gli USA. Questo si estende, infatti, lungo gli stati della California, Arizona, New Mexico, e Texas. Non è raro, quindi, che un turista italiano voglia visitare Tijuana o altre zone limitrofe partendo, ad esempio, dalla California.

Per i cittadini italiani entrare in Messico per turismo è piuttosto semplice. Trattandosi, però, di uno stato a sé, l’ESTA non sarà un documento valido per visitare il paese.

Viaggiare via terra dagli USA al Messico con FMM

I cittadini italiani non hanno bisogno di un vero e proprio visto per visitare il Messico. Se valichi il confine via terra avrai bisogno esclusivamente di una Forma Migratoria Multiple (FMM), o modulo d’immigrazione multiplo. Questo documento è, però, molto semplice da ottenere e potrai richiederlo online.

Le informazioni da fornire per presentare una domanda sono:

  • nome e cognome del richiedente;
  • nazionalità;
  • data e luogo di nascita;
  • indirizzo di residenza;
  • durata e luogo del soggiorno;
  • numero di passaporto;
  • data di rilascio e scadenza del passaporto.

Contrariamente all’ESTA, la FMM è gratuita se il viaggio non supera i sette giorni e se soggiorni nella Border Zone. La Border Zone, o zona di confine, si estende fino a 35 km dal confine tra Messico e USA. Se, invece, intendi visitare i territori oltre la Border Zone, la FMM avrà un costo di 22$.

Richiedere la FMM online può ridurre i tempi di attesa al controllo passaporti alla frontiera, ma non è obbligatorio. Potrai, infatti, compilare il modulo direttamente al posto di bocco frontaliero. Ricorda che, in ogni caso, avrai bisogno di un passaporto valido per almeno sei mesi dalla data di arrivo nel paese.

Viaggiare dagli USA al Messico in aereo

Avrai bisogno di una FMM anche in caso tu voglia viaggiare in Messico dagli USA in aereo. In questo caso, però, la procedura sarà ancora più semplice. Generalmente, infatti, gli assistenti di volo distribuiscono questi moduli prima dell’atterraggio. Non dovrai, quindi, fare altro che compilarlo consegnarlo all’agente doganale.

Contrariamente all’ESTA, se non dovessi ricevere il modulo durante il volo, potrai procurartene uno in aeroporto. Se preferisci, potrai, infine, compilare il modulo online e stamparlo prima della partenza. In caso di viaggio in aereo, avrai bisogno di:

  • passaporto valido per almeno sei mesi dalla data di arrivo nel paese;
  • biglietto di andata e ritorno;
  • indirizzo dell’hotel o domicilio privato in cui soggiornerai (non obbligatorio, ma consigliato).

Conserva con cura il modulo; dovrai, infatti, consegnarlo alle autorità messicane all’uscita dal paese. Qualora lo perdessi, dovrai richiederne una copia sostitutiva al costo di circa 27$.

Viaggiare dal Messico agli Stati Uniti: documenti necessari

Se sei stato in Messico e vuoi rientrare negli Stati Uniti avrai bisogno dell’ESTA o del modulo I-94W. I documenti necessari variano, quindi, secondo gli stessi criteri già visti per il passaggio da Canada a Stati Uniti. Di conseguenza:

  • se entri negli Stati Uniti dal Messico via terra dovrai completare il modulo I-94W. L’ESTA non è, infatti, necessario per chi attraversa la frontiera via terra. Se ne sei in possesso, non avrai, però, bisogno del modulo I-94W e potrai completare le procedure di controllo più velocemente.
  • se entri negli USA dal Messico in aereo o via mare avrai bisogno dell’ESTA. Ricordati, quindi, di richiedere l’autorizzazione di viaggio elettronica prima del tuo viaggio. Se non ce l’hai, puoi richiederla qui.

In ogni caso, avrai bisogno di portare con te un passaporto biometrico valido per almeno sei mesi dall’entrata negli USA.

 Accorgimenti per viaggiare con l’ESTA dagli USA al Canada o Messico

Viaggiare con l’autorizzazione di viaggio elettronica richiede sempre alcuni accorgimenti, soprattutto se viaggi da e verso Canada o Messico. In particolare, ti consigliamo di:

  • Verificare che la tua nazionalità consenta di richiedere l’ESTA. La maggior parte dei paesi europei fanno parte del Visa Waiver Program e i loro cittadini non hanno, quindi, bisogno di un visto. In caso contrario dovrai, però, richiedere un visto turistico al consolato statunitense di competenza per visitare gli USA.
  • Prestare attenzione alla durata dell’autorizzazione. L’autorizzazione consente di permanere negli USA per un massimo di 90 giorni. Se esci dagli USA per visitare Messico o Canada, il soggiorno in questi paesi contribuirà al raggiungimento dei 90 giorni. Di conseguenza, assicurati di non superare il limite massimo consentito per la permanenza negli USA.
  • Ricorda di richiedere l’ESTA per tempo. Dovrai richiedere l’autorizzazione di viaggio elettronica almeno 72 ore prima del tuo viaggio.

Se hai dubbi su come funziona l’ESTA e su chi può richiederla, puoi visitare questa pagina.

Conclusioni: viaggiare dagli USA al Messico o Canada è semplice

Visitare il Messico o il Canada a partire dagli USA è molto semplice. I cittadini italiani hanno, infatti, bisogno di pochi documenti per attraversare i confini di questi stati. Il passaporto è uno di questi, seguito dall’ESTA e dalle autorizzazioni di viaggio elettroniche rilasciate da Messico e Canada.

Ti basterà, quindi, prestare attenzione alle modalità di accesso da e verso gli Stati Uniti. L’accesso via terra e via aerea sono, infatti, spesso regolati in modo diverso e richiedono documenti di viaggio differenti. Ricorda che l’ESTA è un documento essenziale per viaggiare come turista negli USA e dovrai richiederlo prima del tuo viaggio.

 

Torna alla home page.

Dubbi sull’ESTA? Leggi la nostra sezione delle FAQ.

Potrebbe interessarti: come ottenere il visto per gli USA? Clicca sul link e scoprilo!