L'Empire State Building nel contesto di Manhattan

 

L’Empire State Building è allo stesso tempo simbolo di bellezza e potenza economica della città di New York. Il visitatore viene rapito dal peculiare stile art déco dell’edificio, che al tempo stesso rappresenta il dominio economico della città e degli USA in generale.

La sua inaugurazione avvenne nel 1931 e all’epoca divenne l’edificio più alto del mondo. L’altezza e maestosità del grattacielo fu associata da subito a simbolo di potenza. A questo, tuttavia, veniva aggiunta una componente architettonica di assoluto rilievo.

Angolo tra la Broadway e la 34W Strada a New York

Sotto il gigante

Per chi visita New York, una visita al grattacielo è fortemente consigliata. Da qui, infatti, si può godere di una vista a 360 gradi su tutta la città e il territorio circostante. Da quell’altezza, in una giornata di sole, è possibile allungare lo sguardo su ben quattro stati confinanti.

Allora vediamo subito in che modo e quanto costa visitare la sommità del grattacielo, per godersi un panorama indimenticabile e scattare delle foto invidiabili.

Storia e costruzione dell’Empire State Building

L’esplosione demografica di New York a cavallo del 1900 portò la città a svilupparsi in altezza. Già in quegli anni erano numerosi i palazzi e grattacieli che sorgevano sul territorio cittadino. In questo modo, si riusciva a mantenere il centro della città pulsante di attività commerciali.

Prima che venisse costruito l’Empire State Building, nello stesso punto sorgeva un albergo. Per essere precisi, era il primo grande albergo in città: il Waldorf Astoria. Successivamente questo si trasferì al 301 di Park Avenue, dov’è tuttora.

Un gruppo di imprenditori tra cui Jakob Raskob della General Motors, rilevò gli edifici per dar vita all’Empire State Corporation.

Il disegno dell’Empire State Building così come lo conosciamo ancora oggi proviene dal superbo lavoro di design dello studio d’ingegneria Lamb & Harmon.

In sole due settimane, produsse i disegni definitivi in stile art déco che segnarono un’epoca e divennero un modello per l’intera città negli anni a venire.

L'imponente facciata dell'Empire State Building vista dal basso

Facciata dell’Empire State

La sua costruzione sorprese così tanto che furono numerosi gli studenti di architettura e ingegneria, provenienti da tutto il mondo, che vollero visitare il cantiere in corso. E, ovviamente, ancora oggi sono in tanti a visitare l’edificio terminato.

Quanti piani ha l’Empire State Building?

Inizialmente, l’altezza prevista era di “soli” 80 piani. In corso d’opera tuttavia si instaurò una competizione con il vicino Chrysler Building, ragion per cui vennero aggiunti altri piani e il pennone alla sommità.

In tutto, i piani dell’Empire State Building divennero 103 ed il traguardo venne raggiunto: non solo l’Empire State Building divenne l’edificio più alto di New York, ma anche il più alto del mondo.

Ad oggi, l’altezza dell’Empire State Building è pari a 443,2 metri. Il tetto arriva a 381 metri, ma sopra di esso vi sono la guglia e l’antenna che lo portano alla misura appunto di 443,2 metri.

Cosa c’è nell’Empire State Building?

Dagli inizi del secolo scorso gli USA dimostrarono uno strapotere internazionale che si palesò durante la Prima guerra mondiale. New York, inoltre, rappresentava una città rivoluzionaria, dove ad un’economia forte si aggiungeva un boom demografico che non vedeva segnali di arresto all’orizzonte. Nonostante il crack del 1929, l’economia degli Stati Uniti rimaneva molto forte.

A New York arrivava gente da tutto il mondo, alla ricerca di lavoro o di una migliore posizione professionale. In questo contesto, l’Empire State Building dava la possibilità di avere un ufficio in centro a New York, nell’edificio più alto del mondo. Una vetrina che per qualsiasi business offriva una gran bel biglietto da visita aziendale.

In poco tempo tutte le aziende più importanti e potenti avrebbero voluto un ufficio in quel palazzo. Così è stato. L’Empire State Building divenne per davvero l’edificio rappresentativo della forza economica americana. Divenne un simbolo di ricchezza e potenza economica a livello mondiale.

Ancora oggi, vi hanno sede gli uffici di importanti aziende internazionali o professionisti facoltosi.  Il flusso umano in transito quotidianamente dei soli addetti al lavoro è di:

  • oltre 20 mila persone che quotidianamente lavorano nei suoi uffici
  • 150 tecnici della manutenzione e
  • 250 addetti alla gestione del flusso turistico.

Oltre agli uffici commerciali vi sono anche numerosi studi televisivi e radiofonici.

La svolta ecosostenibile

Sebbene sia stato costruito nel 1931, l’Empire State Building continua ad ammodernarsi. Nel 2010, infatti, a seguito di una grande operazione di ristrutturazione interna, sono stati spesi 120 milioni per trasformarlo in un edificio ecosostenibile, secondo i più moderni criteri.

Non a caso, vanta il massimo riconoscimento LEED (Leadership in Energy and Environmental Design). Per tale motivo, è diventato il più alto grattacielo al mondo con certificazione LEED.

EBS: un simbolo e un mito al tempo stesso

Oltre a rappresentare un simbolo di New York, l’Empire State Building rappresenta allo stesso tempo un mito. Infatti, oltre ad esistere nella realtà, esso è stato decantato anche nell’immaginazione e fantasia di tanta gente.

Come? Ad esempio, è una figura immancabile per tutti coloro che conoscano la storia di King Kong. Sì, perché il più famoso Orango Tango della letteratura e della cinematografia, infatti, nella sua fuga dai militari si arrampicava proprio sulla cima dell’Empire State Building.

Una scena avvincente ma anche struggente, quella di King Kong sul grattacielo, colossale esempio di art déco. Una scena che entrò subito nei cuori di tutti coloro che videro il film. Anni più avanti, anche in Italia l’Empire New York, così come veniva chiamato, divenne celebre.

Dalla fantasia passiamo alla realtà, ad esempio menzionando quanto accadde nel 1945: un aereo della US Air Force, l’aeronautica americana, si andò a schiantare sull’edificio a causa della scarsa visibilità. Fortunatamente oggi quel rischio non esiste più, si vola ad una altitudine maggiore ed i sistemi di controllo in dotazione dei piloti sono molto più sofisticati.

Testimone degli eventi

L’11 settembre 2001, dall’edificio si assistette al crollo di quelle che per molti anni furono delle piccole sorelle, un tantino più alte: le Torri Gemelle del World Trade Center. Fino ad allora, queste erano insieme all’Empire State Building e alla Statua della Libertà i simboli di New York.

Oggi, dallo stesso edificio è possibile avere una panoramica sul nuovo complesso del Trade Center, sorto sull’area degli edifici crollati: l’One World Trade Center. Questa viene chiamato anche “Freedom Tower”, ovvero Torre della Libertà, ed è oggi uno degli edifici più alti del mondo.

Come visitare l’Empire State Building: orari e prezzi

L’Empire può essere visitato dalle 8 del mattino alle 2 di notte, tutti i giorni. Per ammirare l’alba da lassù, è disponibile un numero limitato di biglietti. È possibile prenotare direttamente da sito del ESB, acquistando il biglietto adatto al tipo di visita che si desidera effettuare.

Infatti, oltre al biglietto standard che consente di gustarsi il panorama a 360°, si possono comprare anche altre tipologie di biglietto che andiamo qui di seguito ad illustrare.

I diversi “tickets” per l’Empire State Building

1. Terrazza principale (Main Deck)

È il biglietto base:

  • Il prezzo è di 38$ per gli adulti,
  • 32$ per i bambini oltre i 6 anni
  • 36$ per i senior. In tal caso, i senior sono da considerare gli over 62.

Vedere New York dall’alto è un’esperienza unica, da aggiungere a quelle da fare tra le sue strade. Il Main Deck, con meno di 40 dollari vi offrirà una vista indimenticabile.

Questa comprende, in progressione, Manhattan dall’alto, ma anche una vista sul polmone verde della città: Central Park. Visto da lassù questo offre tutta la propria vasta area di pertinenza.

La terrazza principale si trova all’86° piano, comprende sia una terrazza esterna che un percorso interno. Anche in caso di maltempo, la visione panoramica è garantita.

2. CityPass

Il CityPass (New York CityPass) consente di visitare ben 6 attrazioni con un notevole risparmio sul costo dei singoli ingressi. Tra queste attrazioni vi è anche la visita alla terrazza principale dell’ESB, con tour multimediale e un ingresso bonus per la sera stessa. Dotati di una mappa del metro di New York, si può procedere visitando tutte e sei le attrazioni incluse in questo ticket. Oltre all’ESB, queste comprendono:

  • il MET (Museo d’arte metropolitano);
  • la Statua della Libertà in Ellis Island.

In alternativa, si può optare di fare un giro sulla crociera Circle Line insieme ad un ingresso al Memorial e al Museo dell’11 settembre. Ancora, si può visitare l’Intrepid Sea, l’Air & Space Museum e il Top of the Rock. Alternativamente si può visitare il Museo Guggenheim.

Vuoi scoprire altre attività da fare durante il tuo soggiorno nella Grande Mela? Su questo articolo dedicato ne saprai di più.

Va evidenziato che il CityPass ha spesso degli sconti: ad esempio i 235$ per gli adulti possono diventare 132$, mentre i 216$ per i bambini possono diventare 108$.

Se acquistato online infatti sono disponibili periodicamente alcuni coupon di sconti. Vale 9 giorni a partire dal primo giorno di utilizzo perciò è molto comodo.

3. Biglietto Express VIP

Così come suggerisce il nome, questo tipo di ticket vi consente l’ingresso attraverso una corsia preferenziale. Spesso presenti all’entrata, potrai saltare le code.

Questo biglietto, quindi, è l’ideale per chi non vuole perdere troppo tempo, tenendo conto che ogni giorno ci sono tantissimi visitatori. Potrebbe anche essere l’ideale per un regalo. Un’attestazione di particolare riguardo per chi lo riceve! Il suo costo parte da 73$ per tutte le tipologie di visitatore.

4. Esperienza Premium

Con questo biglietto si acquista:

  • una visita di 90 minuti guidati da un ambasciatore dell’Osservatorio Empire State Building;
  • con ingresso prioritario VIP (senza code) in tutto l’edificio;
  • Infine, è inclusa anche una foto-ricordo commemorativa.

La Premium Experience è consigliata a chi vuole godersi la visita in tutta calma e ricevere allo stesso tempo anche delle spiegazioni dalla guida.

Aneddoti e informazioni interessanti sono l’ideale per chi è interessato a conoscere aspetti peculiari e curiosità sull’edificio. Il prezzo del Ticket Esperienza Premium è di 161,55$ per tutti i visitatori.

5. Sunrise Experience

Questo ticket vi consente di ammirare New York all’alba, dall’alto. Potrebbe sembrarvi un film, o un vero e proprio sogno. Considerato l’orario, è per chi ama svegliarsi presto al mattino. Oppure, per chi ama chiudere in bellezza una notte a NY.

Probabilmente, la Sunrise Experience è tra i regali romantici da offrire al proprio o alla propria compagna.

La vista del sole che nasce su New York e i suoi bellissimi grattacieli e parchi, è una visione davvero speciale. Il simbolo di una “rinascita”. Indicato anche per gli amici speciali!

Il prezzo del biglietto Sunrise Experience è di 114,81$ per tutti i visitatori. Importante ricordarsi che il numero di visitatori è limitato a 100 al giorno.

6. All Access Tour

Con questo biglietto d’ingresso si può godere il panorama e l’edificio, entrando in altre stanze e rilassandosi in grande stile. Un vero e proprio red carpet che occorre dire non è per tutte le tasche.

Non c’è bisogno di evidenziare che questo biglietto è l’ideale per chi voglia gustarsi, con tutta calma o meglio relax, lo stile “lavish” dell’Empire State Building.

Per l’All Access Tour, il prezzo è di 460$.

7. AM/PM Experience

Lo skyline di Manhattan all'imbrunire

Lo skyline di Manhattan

Con l’AM/PM Experience, si può avere accesso alla terrazza principale sia al mattino che alla sera, dello stesso giorno d’ingresso.

Di fatto, si tratta di un doppio biglietto per godersi la vista dall’Empire State Building con la luce del giorno ed in un secondo tempo con quelle della sera. Considerando che si può entrare due volte ma nello stesso giorno, questo ticket è consigliato per chi abbia tempo per una doppia visione di New York dall’alto, così come per chiunque volesse fare delle foto a diverse ore del giorno.

Il costo del biglietto AM/PM Experience è di:

  • 55$ per gli adulti
  • 46$ per i bambini.

Prezzo dei ticket per i bambini

È bene evidenziare che all’Empire State Building i bambini sotto i 6 anni non pagano l’ingresso. Perciò quando si fa riferimento ai bambini si intendono quelli dai 6 anni in su. Quindi tutti i bambini/ragazzi dai 6-17 anni pagano la stessa quota, definita “bambini”.

Pranzo e cena all’Empire State Building

Presso l’Empire State Building si ha anche l’occasione di fermarsi a pranzo e/o a cena e prenotare insieme al biglietto.

Sia per il pranzo che per la cena vi è un menù a prezzo fisso che varia di giorno in giorno. Il ristorante si chiama State Grill & Bar. La cena, va evidenziato, costa molto più del pranzo. Infatti, mentre per il pranzo il menù prevede un costo fisso di 39$, per la cena è di 65$ mance escluse.

La differenza di costo si basa sia sull’orario, che sui piatti e le bevande serviti.

Se ti piacciono i tacos, tipici della cucina messicana, da accompagnare ai succhi di frutta, birre e/o altre bevande fresche, potete trovare ristoro da Tacombi, un bellissimo locale interno all’edificio. Anche in questo caso, è previsto un menu a prezzo fisso, pari a 19,99$ mance escluse.

Non esiste visita a New York senza l’Empire State!

Per tutti i motivi elencati sopra e non solo, l’Empire State Building è una meta obbligatoria per chi viaggia a New York, a maggior ragione se per la prima volta.

Una delle icone della Grande Mela, questo palazzo racchiude un pezzo enorme della storia che fatto New York diventare New York.

Prima di chiudere, ti lasciamo con questo video prodotto da Time, in cui si racconta il dietro le quinte di una delle foto più famose di tutti i tempi: gli operati dell’Empire State che pranzano in quota. Buona visione!