La Brooklyn Bridge

Negli ultimi anni, Brooklyn è diventato uno dei quartieri più popolari di New York. Famoso per la sua vita notturna, l’omonimo ponte e per il cibo delizioso, questo distretto amministrativo merita senz’altro una visita. Se stai organizzando il tuo viaggio a New York, questo articolo fa al caso tuo. Scopriremo quali luoghi di interesse non possono mancare sul tuo itinerario e dove gustare le specialità tipiche del famoso borough.

Dove si trova Brooklyn? 

Brooklyn New York è uno dei cinque borough, quartieri o distretti amministrativi, di New York. Pur non essendo il più esteso geograficamente, è il quartiere più popoloso della città. La sua popolazione supera, infatti, i 2,5 milioni di abitanti, circa un quarto degli 8,3 milioni totali della città.

Se fosse una città, Brooklyn sarebbe la terza più popolosa di tutti gli Stati Uniti, dopo Los Angeles e Chicago. Di fatti, fino alla fine dell’800, il quartiere ha goduto dello stato di municipalità, prima di essere incorporato alla città di New York.

Come raggiungere il borough di Brooklyn?

Dando un’occhiata alla mappa Brooklyn, puoi notare che il quartiere si sviluppa tra Manhattan e il borough di Queens. Il quartiere si trova, quindi, nella porzione a Sud Est di New York City.

Per raggiungerlo da Manhattan hai diverse opzioni:

  • In metropolitana: prendi la linea C verso Euclid Av dalla fermata Museum of Natural History (81st Street) fino a Kingston (Throop Avs). Questa linea offre una corsa ogni 12 minuti al costo di $2,75, per una durata di circa 20 minuti;
  • Uber, Taxi o Lyft: se non ami i mezzi pubblici, questa può essere la soluzione adatta a te. Ricorda, però, che le strade di New York possono essere piuttosto trafficate. Ci possono volere anche 45 minuti per arrivare da Times Square a Williamsburg in macchina. Il costo di una corsa va dai 35 ai 40 dollari.

A meno che non si soggiorni nel quartiere, raggiungere le sue attrazioni a piedi è sconsigliato. Possono volerci anche 2 ore e 30 minuti per arrivare da Times Square Brooklyn a piedi.

Cosa vedere a Brooklyn: attrazioni da non perdere

Questo distretto è ricco di luoghi di interesse da non perdere e se intendi visitare tutto ciò che il quartiere ha da offrire, potresti avere bisogno di più di un giorno. Abbiamo quindi individuato per te tutte le attrazioni che non possono mancare sul tuo itinerario.

Brooklyn Bridge

Il famoso Ponte di Brooklyn è una delle icone che hanno contribuito a rendere celebre questo quartiere e l’intera città. Il ponte collega la parte inferiore di Manhattan (lower Manhattan) a Brooklyn.

Un tempo il ponte sospeso più lungo del mondo, 150,000 persone lo hanno percorso solo nel giorno della sua inaugurazione, nel 1883. Allo stesso modo, i suoi pilastri in stile gotico erano un tempo i più grandi di tutto l’emisfero occidentale.

Oggi è possibile attraversare il ponte gratuitamente e godersi una splendida vista della città. L’accesso è garantito con qualsiasi mezzo di trasporto –in macchina, a piedi, in bici o in moto.

Se vuoi attraversarne l’intera superficie e fare delle foto, tieni conto di quanto è lungo il Ponte di Brooklyn. Il ponte si sviluppa per 2,1 chilometri, o 1,3 miglia. Ci vogliono, quindi, solo pochi minuti per attraversarlo in macchina. Se vuoi fare delle foto e goderti il panorama, ti consigliamo di visitarlo a piedi.

Barclays Center o Brooklyn Nets Stadium

Situato al 620 Atlantic Avenue, il Barclays Center ha aperto le sue porte il 21 Settembre 2012. È l’arena dei Brooklyn Nets, la squadra di basket del quartiere, da cui deriva il nome di Brooklyn Nets Stadium.

Assistere a una partita dei Nets durante il campionato è senz’altro il modo migliore per visitare lo Stadio Brooklyn Nets. I playoff del campionato iniziano generalmente ad aprile, mentre le finali si tengono tra maggio e giugno.

La Brooklyn Brewery

Brooklyn Brewery

Brooklyn Brewery

Situato al 79 North 11 Street di Brooklyn, questo birrificio artigianale è il frutto del lavoro di Steve Hindy e Tom Potter. Inaugurato nel 1988, la Brooklyn Brewery ha aperto le sue porte al pubblico nel 1990.

La storia del birrificio incontra quella della mafia newyorkese nel 1996. Steve Hindy viene infatti approcciato da alcuni mobster, interessati ad appropriarsi di alcuni dei proventi del birrificio. Fortunatamente, dopo un primo incontro, i criminali decidono di smettere di importunare Hindy.

La causa di questa perdita di interesse rimane incerta. Lo stesso Hindy ipotizza, però, che possa essere dipeso dal suo passato da giornalista. In alternativa, i criminali potrebbero essersi accorti di aver sovrastimato il potenziale dell’attività.

A partire da $18, il birrificio offre dei tour della struttura nel pomeriggio, con la possibilità di degustare alcune birre. Per poter visitare il birrificio è necessario aver compiuto 21 anni.

Quartieri di Brooklyn: quali sono e quali visitare

Trattandosi del distretto amministrativo più popoloso di New York, non sorprende che Brooklyn sia a sua volta suddiviso in quartieri. Ciascuno di questi ha una sua storia e luoghi di interessa da visitare.

Greenpoint

Greenpoint è il quartiere più a Nord di Brooklyn. Visitandolo, noterai subito come i suoi negozi ed edifici contrastino con i lussuosi grattacieli di Manhattan. Greenpoint Brooklyn è perfetto per chi ama gli ambienti trendy, ma con un tocco alternativo.

Dove mangiare a Greenpoint?

Questo quartiere residenziale ospita una delle più grandi comunità polacche della città. Durante la visita, ti consigliamo quindi di fare tappa in uno dei molti ristoranti tipici. Ecco i nostri suggerimenti:

  • Karczma (136 Greenpoint Ave, Brooklyn, NY 11222): questo ristorante è un’istituzione del quartiere e serve autentica cucina polacca. Se vuoi gustare dei deliziosi pierogi, gulasch di manzo piccante o kielbasa, ti consigliamo di prenotare un tavolo. Non dimenticare di provare una delle tante birre polacche sul menù;
  • Peter Pan Donut and Pastry Shop (727 Manhattan Avenue, Greenpoint, Brooklyn New York, 11222): se hai voglia di qualcosa di dolce, non c’è niente di meglio delle tipiche ciambelle fritte newyorkesi. Peter Pan offre una selezione sia di gusti classici che innovativi, ed è considerato uno dei migliori della città.

Williamsburg

Appena a Sud di Greenpoint, Williamsburg è stato per molto tempo sinonimo di locali alternativi e cultura bohemienne. Più di recente, però, il quartiere ha ritrovato popolarità grazie alla serie di Netflix Unorthodox.

La storia di Esty, un’ebrea ortodossa della comunità Satmar del quartiere, ha fatto sì che Williamsburg diventasse per molti il quartiere ebraico di New York. In realtà, questo quartiere è famoso anche per la vita notturna, i locali di tendenza e i molti negozi vintage.

Dove mangiare a Williamsburg?

Ecco qualche suggerimento per il tuo itinerario:

  • Smorgasburg (90 Kent Ave, Williamsburg, NY, 11211): se sei alla ricercar di cibo delizioso ma senza pretese, questo mercato all’aperto è la scelta migliore. Aperto tutti i giorni, puoi ordinare online in anticipo e gustare cibo artigianale vicino all’East River;
  • Gottlieb’s Restaurant and Delicatessen (352 Roebling St, Brooklyn, NY 11211): se sei alla ricerca di un ristorante Kosher, questo autentico deli è la scelta più azzeccata. Il proprietario, Menashe Gottlieb, porta avanti l’attività di famiglia, offrendo deliziosi panini con pastrami, kugel e zuppa matzoh.

Bushwick

Bushwick New York, ai confini con Williamsburg, ha acquisito popolarità grazie ai numerosi murales su Troutman Street e alla vitalità della sua comunità latina. Se sei alla ricerca di taquerie e specialità sudamericane, amerai questo quartiere. Troverai, ancora una volta, numerosi negozi vintage e boutique trendy. Bushwick è conosciuto anche per la vita notturna e le deliziose pizzerie.

Dove mangiare a Bushwick?

Se visiti il quartiere durante l’ora di pranzo o di cena, non perderti questi ristoranti:

  • Roberta’s (261 Moore St. Brooklyn, NY 11206): se hai nostalgia della pizza italiana, Roberta’s ti permette di gustare una deliziosa pizza napoletana cotta al forno a legna. In poco tempo, questo ristorante è diventato una vera istituzione del quartiere;
  • Chica Cafetin & Cocktails (198 Randolph Street, Brooklyn, NY 11237): questo coloratissimo locale offre cucina tipica del Nicaragua. Ti consigliamo di provare le costine al cocco affumicato e il quesillo, un dolce tipico al caramello.

Red Hook

Red Hook New York, nella porzione a Sud di Brooklyn, si affaccia sull’acqua e si contraddistingue per l’estetica decisamente industriale. Quest’area è stata recentemente riqualificata, e i vecchi magazzini e fabbriche sono oggi dei musei.

Il più celebre di tutti è senz’altro il Waterfront Museum and Showboat Barge, che ti permette di rivivere la storia del quartiere, guidandoti tra antiche barche e chiatte in legno.

Dove mangiare a Red Hook?

Trovandosi così vicino al mare, non stupisce che Red Hook sia famoso per le sue specialità di pesce. Ecco i nostri consigli per mangiare in questa zona:

  • Brooklyn Crab (24 Reed St. Brooklyn, NY 11231): questo bar-ristorante su più piani offre una bellissima vista sull’acqua. Potrai gustare specialità di pesce e frutti di mare in un’atmosfera informale sorseggiando un drink;
  • The Good Fork (391 Van Brunt St. Brooklyn, NY 11232): questo ristorante è un interessante incontro tra cucina americana e cucina coreana. La chef prepara, infatti, sia tipici piatti asiatici, come ravioli e anatra alla pechinese, che gamberi alla New Orleans.

DUMBO New York

Il quartiere Dumbo nel Brooklyn e la vista del ponte

Il quartiere Dumbo

DUMBO è probabilmente uno dei quartieri più conosciuti e costosi di Brooklyn. Il nome del quartiere è un acronimo di Down Under the Manhattan Bridge Overpass (In italiano: Sotto al Cavalcavia del Ponte di Manhattan).

Proprio qui troverai i caratteristici edifici in mattoni rossi spesso associati all’intero distretto. Non perdere, poi, l’occasione di scattare foto suggestive del ponte di Brooklyn.

Cosa vedere a DUMBO?

DUMBO è sede delle start-up più innovative di New York, boutique costose e gallerie d’arte. A Brooklyn luoghi di interesse e attrazioni si concentrano soprattutto in questo quartiere. In particolare, ti ricordiamo:

  • Brooklyn Bridge Park, il parco adiacente al famoso ponte, da cui ammirare viste mozzafiato dello skyline della città;
  • Brooklyn Flea, il mercato delle pulci di Brooklyn. Aperto tutte le domeniche da ottobre ad aprile, vale sicuramente la pena di una visita;
  • Klompching Gallery, una galleria d’arte contemporanea specializzata in fotografia, con un ruolo fondamentale nella riqualificazione del quartiere.

Dove mangiare a DUMBO?

Trattandosi di uno dei quartieri più trendy di tutta la città, aspettati di trovare alcuni dei posti migliori dove mangiare a Brooklyn.

  • The Osprey (60 Furman St, Brooklyn, NY 1120). Situato al primo piano del Brooklyn Bridge Hotel, questo ristorante è adatto a un brunch, pranzo o cena formale. La location offre una splendida vista dell’East River e di Brooklyn Bridge Park;
  • The River Café (1 Water St, Brooklyn, NY 1120). Questo ristorante stellato Michelin è perfetto per una cena romantica con vista sullo skyline della città. Tra le specialità imperdibili ti consigliamo la tartare di carne e il coniglio arrosto.

Brooklyn Heights

Questo quartiere è forse uno dei più ricchi di cultura di tutta Brooklyn. Infatti, si caratterizza per l’atmosfera tranquilla, le molte chiese e scuole, e monumenti letterari.

Una delle attrazioni principali del quartiere è sicuramente Brooklyn Heights Promenade. La Promenade è una passeggiata pedonale che offre una splendida vista sullo skyline della Manhattan inferiore. È senz’altro il luogo perfetto per godersi alcuni momenti di pausa dal caos di New York.

Cosa vedere

Oltre alla Promenade, non perderti questi luoghi di interesse:

  • Plymouth Church of the Pilgrims: in questa chiesa storica hanno tenuto discorsi personaggi del calibro di Martin Luther King e Mark Twain. I tour si tengono solo su appuntamento;
  • Brooklyn Historical Society: questa antica biblioteca funge oggi da museo per commemorare e celebrare i 400 anni della storia del quartiere.

Dove mangiare a Brooklyn Heights

Proprio come gli altri quartieri, anche questo ha diverse sorprese culinarie da scoprire:

  • Henry’s End (44 Henry Street, Brooklyn, NY 11201): questo suggestivo ristorante ha aperto le sue porte nel 1973. Da provare sono i classici tonno in crosta ai semi di senape e il filetto al pepe nero;
  • Colonie (127 Atlantic Ave, Brooklyn, NY 11201): colonie è conosciuto per la cucina americana innovativa. Tutti gli ingredienti usati sono prodotti in modo ecosostenibile.

Brighton Beach New York

La spiaggia di Brighton Beach a New York

La Brighton Beach a NY

Brighton Beach ospita una vasta comunità russa e dei paesi dell’ex Unione Sovietica. Non a caso, è spesso chiamata Little Odessa. Affacciato sul mare, questo quartiere è meno affollato della vicina Coney Island, ma altrettanto affascinante.

Dove mangiare a Brighton Beach

Date le influenze est-europee del quartiere, ti consigliamo di provare alcune specialità tipiche se decidi di mangiare in questa zona:

  • Café at Your Mother in Law: (3071 Brighton 4th St. Brooklyn, NY 11235): la cucina di questo ristorante offre specialità tipiche della minoranza etnica coreana della Russia. Molti piatti sono presentano similitudini con la cucina uzbeka;
  • Tatiana (3152 Brighton 6th St, Brooklyn, NY 11235): se vuoi provare alcune specialità russe, Tatiana ti offre due opzioni. Tatiana Restaurant è un ristorante di alta cucina russa, mentre Tatiana Grill offre opzioni più veloci e occidentalizzate.

Altri quartieri da visitare a Brooklyn

In questo articolo abbiamo recensito per te alcuni dei quartieri più caratteristici del borough. Tempo permettendo, però, anche questi quartieri possono valere la pena di una visita.

Downtown Brooklyn

Downtown Brooklyn è la parte più moderna del borough e ricorda, per molti versi, Manhattan. Colpisce, infatti, immediatamente per i grattaceli e per il suo skyline. È, inoltre, sede di campus universitari e di numerosi ristoranti stellati Michelin. Se vuoi dedicarti allo shopping, fai un salto al centro commerciale all’aperto Fulton Street Mall.

Sunset Park New York

Sunset Park è un quartiere residenziale tranquillo, perfetto per un boccone veloce o per un picnic con amici. Il quartiere è stato fondato da migranti finlandesi e ospita oggi comunità asiatiche e latine.

Flatbush

Questo quartiere è situato nella parte più centrale di Brooklyn. Fondato da coloni olandesi, Flatbush è probabilmente uno dei quartieri più tranquilli di Brooklyn. Se sei alla ricerca di locali e negozi dai prezzi accessibili e di attività di svolgere all’aperto, questo è il posto giusto per te.

Quartieri da evitare a Brooklyn

In generale, Brooklyn è un quartiere sicuro e durante la tua visita non avrai nulla da temere. Come in tutte le città esistono, però, alcune zone da evitare. In particolare, anche se Brooklyn non è un quartiere pericoloso, ti sconsigliamo di avventurarti nelle seguenti zone del borough:

  • Bedford-Stuyvesent;
  • Brownsville;
  • Vinegar Hill;
  • La porzione Est di Flatbush.

Brooklyn quartiere e cuore di New York dalle mille identità

Definire questo borough con un solo aggettivo è pressoché impossibile. Come abbiamo visto, Brooklyn nasconde diverse personalità, e ciascun quartiere ha una storia da raccontare. D’altronde, nessun viaggio a New York è completo senza una tappa a Brooklyn. Segui i nostri consigli e vivrai un’esperienza di viaggio indimenticabile!