TSA (l’Ente che sovrintende alla sicurezza dei trasporti degli Stati Uniti) è un acronimo che di primo acchito potrebbe intimorire le persone. Questo non perché gli agenti TSA siano particolarmente maleducati o abbiano scarse capacità relazionali. Di fatto, la maggior parte degli agenti TSA fa del loro meglio per rendere i controlli quanto più agevoli ed indolori possibile.

Certo, di tanto in tanto troverete agenti convinti di esser incaricati di far la guardia a Fort Knox, chiedendo ai bambini di togliersi le scarpe. Ma si tratta di una piccola minoranza. Viaggiare, in ogni caso, è intrinsecamente stressante, specialmente durante le vacanze e in modo particolare se viaggiate con bambini. Infatti, se vi siete recati a visitare la famiglia durante le festività natalizie (dal 15 dicembre al 2 gennaio) congratulazioni! Avete fatto parte del numero record di viaggiatori esaminati dagli agenti TSA in questo periodo.

Nel giro di circa due settimane, gli agenti TSA hanno verificato circa 42 milioni di passeggeri e più di 30 milioni di bagagli da stiva. Il venerdì precedente Natale, oltre 2.5 milioni di persone sono state verificate in conformità alle relativamente nuove misure di sicurezza, introdotte dal TSA la scorsa estate. L’aggiornamento delle misure di sicurezza era stato annunciato dal segretario del DHS John Kelly per quasi 280 aeroporti in 100 diversi paesi. Le nuove misure sono state concepite in risposta alle crescenti minacce di attentati in tutto il mondo. Infatti, il 2017 è stato un anno critico non soltanto per gli Stati Uniti d’America.

Le nuove procedure riguardano principalmente gli apparecchi elettronici (per altri oggetti domestici e utensili v. qui). Ai viaggiatori viene ora chiesto di rimuovere dalle loro borse qualsiasi dispositivo elettronico più grande di un cellulare, così come è stato fatto per anni con i notebook. Lo scopo di queste procedure è di aiutare gli agenti TSA a identificare più facilmente il contenuto del bagaglio, a mantenere i viaggiatori più sicuri e, si spera, a ridurre il numero delle ispezioni manuali dei bagagli. Il mondo sta cambiando rapidamente e le misure di sicurezza devono evolversi con i tempi. Questo aggiornamento delle procedure mira a rendere i viaggi aerei verso i paesi amici più sicuri e più agevoli tanto per i passeggeri che per l’equipaggio.

Nonostante le nuove procedure siano attive da meno di 6 mesi e gli agenti TSA abbiano dovuto far fronte ad uno dei più grandi esodi delle festività di recente memoria, la stragrande maggioranza dei viaggiatori ha riscontrato brevi attese e file accettabili durante queste vacanze. L’amministratore TSA David Pekoske ha commentato il lavoro svolto dagli ufficiali TSA durante le ultime festività in questo modo: “Con le nuove misure di sicurezza e la confusione dell’esodo delle vacanze, i nostri ufficiali hanno eccelso. Hanno operato in modo efficiente applicando in modo attento ed efficace le nuove misure di sicurezza, il che è stato un compito enorme, e sono molto orgoglioso di loro”.

Secondo le stime, il 97% dei passeggeri ha atteso meno di 20 minuti al check-in, e il 95.6% dei passeggeri afferenti al programma TSA Precheck ha aspettato meno di 5 minuti! TSA Precheck è chiaramente un’opzione benvenuta per chi non ama le nuove misure di sicurezza. Per 100 USD o meno, e una procedura di registrazione pratica, i viaggiatori possono avvalersi di un controllo più permissivo, potranno tenere le scarpe, i laptop nelle loro borse e godere di code più brevi!

Gli agenti TSA sono incaricati del lavoro ingrato di garantire la sicurezza di milioni di persone, fornendo un servizio al contempo rapido ed accurato a viaggiatori a volte indisciplinati e frustrati. Ogni giorno gli ufficiali TSA controllano circa 2.1 milioni di persone, di cui almeno il 15% è di cattivo umore. Non è sempre facile trovare un compromesso tra velocità e sicurezza, e saremo tutti d’accordo sul fatto che dovremmo sempre propendere per la sicurezza.

Ogni anno sempre più persone scelgono l’aereo come mezzo preferito per il loro viaggio, il che unito alle crescenti minacce globali per la sicurezza, pone sfide difficili agli agenti TSA di tutto il mondo. Attraverso i progressi della tecnologia e della logistica, TSA cerca di affrontare queste sfide a testa alta.

Se sei in procinto di viaggiare negli Stati Uniti, ricorda che è necessario ottenere l’autorizzazione di viaggio ESTA almeno 3 giorni prima del volo. Puoi visitare il sito web application-esta.us per compilare la domanda e per trovare tutte le informazioni relative ad un viaggio negli USA. Se volete evitare le code, consigliamo di non viaggiare durante le ore di punta, quando possibile. Per vostra informazione, ecco i giorni più trafficati nella storia TSA. Nota che la maggior parte corrispondono a festività o vacanze.

posizionedatapasseggeri + equipaggio controllaticircostanze
128 novembre 20042.713.864Domenica dopo il Giorno del Ringraziamento
219 novembre 20042.652.347Venerdì della settimana prima del Ringraziamento
330 giugno 20172.647.852Weekend del venerdì 4 luglio
429 novembre 20042.642.566Lunedì dopo il Ringraziamento
526 novembre 20172.609.372Domenica dopo il Ringraziamento
65 novembre 20042.569.252Giorno molto trafficato
729 giugno 20172.540.110Giovedì prima del weekend del 4 luglio
81 luglio 20052.534.052Weekend del venerdì 4 luglio
926 maggio 20172.530.310Venerdì del weekend del Memorial Day
1021 luglio 20172.527.816Giorno molto trafficato
1122 dicembre 20172.516.531Venerdì prima di Natale
1230 giugno 20052.510.037Giorno molto trafficato
134 agosto 20172.507.717Giorno molto trafficato
1427 luglio 20172.506.393Giorno molto trafficato
1523 giugno 20172.505.682Giorno molto trafficato

Fonte: TSA