Miami, Orlando, California, Las Vegas e New York. Quando la maggior parte delle persone pensa di viaggiare negli Stati Uniti, queste sono le prime destinazioni che vengono in mente. Eppure, questo vasto paese vanta una tale varietà di paesaggi meravigliosi e peculiarità culturali che è difficile scegliere un solo posto da visitare. Detto questo, se sei il tipo di viaggiatore che preferisce la bellezza naturale a qualsiasi altra cosa e adori trascorrere le giornate su una spiaggia appartata piuttosto che esplorare le strade trafficate delle città, non dovresti trascurare la magia di alcune isole americane.

Richiedi ora la tua autorizzazione di viaggio ESTA e ricevila per email.

Sebbene gli Stati Uniti amministrino territori insulari che si estendono in regioni lontane dalla terraferma, come ad esempio le Samoa americane, Guam, o le Isole Vergini americane, il seguente elenco di isole da visitare negli Stati Uniti si concentra su luoghi facilmente accessibili da alcune delle maggiori città degli del paese. Tuttavia, c’è anche il caso particolare delle Hawaii, che nonostante necessitino di un viaggio in aereo per essere raggiunte, tendono ad essere sempre presenti quando si pensa alle isole degli Stati Uniti, quindi non sorprende che alcune isole delle Hawaii siano citate in questa lista.

Maui, Hawaii

Il fatto che Maui, Hawaii, sia una delle isole più belle del pianeta non è una novità. Il suo spettacolare paesaggio di roccia vulcanica si fonde armoniosamente con acque blu cristalline, un tratto che ha reso alla seconda isola più grande dell’arcipelago un grande riconoscimento internazionale. Tuttavia, uno dei posti più belli è anche uno dei più costosi: carburante, alloggi e tour non sono sicuramente tra i più economici negli Stati Uniti.

L’isola di Hawaii

Hawai’i (The Big Island, in inglese), viene chiamata così per una ragione, è sette volte più grande della sorella Maui. Questo è il tipo di destinazione che combina l’avventura, per il viaggiatore attivo, con impressionanti caratteristiche naturali. Nonostante sia la più grande dell’arcipelago, l’isola di Hawaii non è la più popolata, il che significa che gran parte del posto è ancora selvaggio, con molte spiagge che sembrano essere incontaminate. Quando sei nelle Hawaii, assicurati di visitare il Parco Nazionale dei Vulcani, in modo da avere un’idea dell’impressionante geologia e storia di questa terra.

Controlla qui se sei idoneo per il Visa Waiver Program.

Kauai, Hawaii

Kauai, Hawaii, è anche conosciuta come “l’isola Giardino” poiché l’80% del suo territorio è composto da spazi disabitati e completamente verdi circondati da una natura florida. Kauai è la destinazione ideale per chi ama le escursioni e conoscere la flora e la fauna di un luogo. Un’ottima opzione per una gita di un giorno è quella di visitare le cascate di Wailua.

Hilton Head, South Carolina

Anche se molto vicino alla terraferma, l’Hilton Head, nella Carolina del Sud, è considerata un’isola del territorio degli Stati Uniti. Questa è la destinazione di vacanza tipica per gli americani dell’alta società e oltre a vari campi da golf e luoghi per attività all’aperto, l’isola presenta anche il faro, il museo di Harbour Town e un’interessante varietà di fauna selvatica presso il Pinckney Island National Wildlife Refuge.

Key West, Florida Keys

Un altro nome molto conosciuto e che merita un posto nella lista. Key West si trova molto vicino a Miami ed è una fantastica opzione di viaggio su strada che passa per il Seven Mile Bridge, un ponte lungo 11 km che attraversa il mare verso l’isola. Questa destinazione mescola il fascino di una città storica con spiagge paradisiache.

Key Biscayne, Florida

Key Biscayne Island non solo è una località in cui è possibile apprezzare le bellezze che ha da offrire, ma si trova a pochi minuti dal centro di Miami. Quest’isola è collegata a Miami tramite il Rickenbacker Causeway Bridge, una strada lunga 6 km che corre sul mare. Uno dei luoghi più ricercati di Key Biscayne è l’area più a sud del parco naturale di Bill Baggs, che vanta un incredibile ambiente naturale, una bellissima spiaggia e un faro storico.

Marco Island, Florida

Marco Island è la più grande delle circa 10.000 isole situate nella Paradise Coast, nel sud-ovest della Florida. Le sue spiagge seducenti, ricoperte di sabbia bianca e spesso ritratte come mistiche, sono l’ideale per rilassarsi e trascorrere momenti di tranquillità con la famiglia. In passato, Marco Island era considerata la migliore isola degli Stati Uniti, e la quarta migliore al mondo, dal pubblico di TripAdvisor. L’isola bagnata dalle calde acque del Golfo del Messico è anche l’ingresso del Parco Nazionale delle Everglades, la più grande riserva di conservazione ambientale subtropicale degli Stati Uniti.

Guarda anche: Assicurazione Sanitaria per Viaggio in USA: consigli per scegliere la migliore

Kiawah Island, Carolina del Sud

La città di Kiawah Island è spesso indicata come “isola barriera” e si trova nella Contea di Charleston, nella Carolina del Sud. La città è conosciuta soprattutto per i suoi campi da golf pluripremiati, ma offre anche una vasta gamma di spiagge, sentieri, fauna rigogliosa e molte opportunità per immergersi nella natura senza allontanarsi troppo dalla civiltà.

Nantucket Island, Massachusetts

A circa 50 miglia al largo della costa dello stato americano del Massachusetts, l’isola di Nantucket è un antico porto baleniero con bellissimi edifici in mattoni rossi, spiagge deserte, fari e ettari di natura incontaminata. Questa piccola isola di 123 miglia quadrate è piena di spiagge incontaminate bagnate dall’Oceano Atlantico,pronta a soddisfare tutti i gusti, dai viaggiatori con bambini a quelli che cercano un mare agitato e buone onde per il surf. Meta di vacanze tradizionali per i residenti di Boston e New York, Nantucket si distingue per le sue deliziose birre artigianali, ideali per rinfrescarsi durante le calde giornate estive.