Il Global Entry Program e altri programmi USA i viaggiatori fidati

Sia per motivi di piacere, di solito nelle vacanze, oppure per motivi di lavoro, sono in tanti quelli che devono viaggiare all’estero e quindi anche superare i controlli delle frontiere. Talvolta questi controlli, anche se necessari, possono essere molto fastidiosi. Considerando le minacce e le misure di sicurezza adottate, forse gli Stati Uniti sono tra i paesi con i controlli più rigidi. Quindi è ormai “tradizionale” il percorso di mettersi in fila, togliere e poi rimettere orologio, scarpe, cinture e indumenti con il rischio di alla fine dover fare ancora controlli aggiuntivi. Per chi deve farlo spesso e prova questo dispiacere, una buona notizia: nell’ambito del Trusted Travelers Program (TPP) ci sono alternative, come ad esempio il Global Entry Program.

Negli Stati Uniti, il Department of Homeland Security (dipartimento per la sicurezza interna) o DHS, la U.S. Customs and Border Protection o CBP (servizio di protezione delle frontiere e dogane), oltre la Transportation e Security Administration o TSA (amministrazione della sicurezza dei trasporti) regolano ogni materia riguardo alle frontiere USA. Dunque, come è naturale chiunque arrivi o parta da/per un aeroporto americano avrà a che fare con le regole della DHS, TSA E CBP.

Queste agenzie si impegnano per migliorare costantemente la sicurezza all’interno degli USA, nonché delle compagnie aeree e dei passeggeri stessi. Recentemente, nuove e ancora più ristrettive procedure sono state introdotte. In parallelo, alcuni programmi per viaggiatori meritevoli sono stati varati. In questo modo, le persone che si qualificano a questi programmi potranno spostarsi attraverso le frontiere molto più velocemente.

Seguendo la stessa linea che ha guidato la creazione della ESTA USA, il DHS e la TSA hanno ideato alcuni programmi che consentono ai passeggeri di entrare e uscire dagli Stati Uniti più velocemente a determinate condizioni e dopo essersi regolarmente registrati in questi programmi.

Allora vediamo subito quali sono i programmi TTP (Trusted Travelers Programs), dedicati ai viaggiatori fidati.

TSA Pre

Totem del programma TSA Pre all'aeroporto Logan di Boston

Chi può accedere al TSA Pre?

Il programma TSA Pre si rivolge solo ai cittadini statunitensi e per gli stranieri residenti permanenti negli Stati Uniti. La procedura di controllo rapido sotto il segno di TSA è disponibile anche per gli utenti degli altri programmi di fiducia.

Come iscriversi al TSA Pre?

L’iscrizione al TSA Pre è valida per cinque anni e costa $85. Il programma consente ai passeggeri a basso rischio che viaggiano con selezionate compagnie aeree internazionali e nazionali di passare attraverso il controllo di frontiera, attraverso i varchi PreCheck. I controlli sono fatti senza dover togliere le cinture e le scarpe, senza rimuovere la giacca o togliere il portatile dalla borsa. Sono inoltre ammessi a bordo un certo numero di liquidi. Bello, vero?

L’iscrizione per l’abbonamento al TSA Pre include l’invio di documentazione specifica, un controllo di base aggiuntivo e un colloquio. Essere in possesso di carte come Chase Sapphire Reserve, American Express Platinum Card e Mastercard Black Card fornirà ulteriore affidabilità al richiedente. Quando l’iscrizione è approvata, si riceve un known traveler number o KTN (numero di viaggiatore conosciuto) valido per l’utilizzo nei cinque anni di iscrizione.

Dati recentissimi, del luglio 2019, attestano che gli iscritti hanno speso mediamente meno di 5 minuti per sbrigare tutti i controlli. Eccezionale!

Aeroporti abilitati al TSA Pre

Fino ad ora oltre 200 aeroporti statunitensi sono omologati alla partecipazione al programma TSA Pre. Tra questi citiamo:

  • gli aeroporti La Guardia (LGA) e Kennedy (JFK) di New York;
  • l’O’Hare (ORD) di Chicago;
  • l’internazionale di Miami (MIA);
  • quello di San Francisco (SFO);
  • il Los Angeles International Airport (LAX).

Su questo link della TSA potete controllare l’elenco completo.

Compagnie aeree che fanno parte del TSA Pre

Sono invece 73 le compagnie aeree accreditate al TSA Pre. Tra quelle europee, citiamo:

  • Air France;
  • Air Serbia;
  • British Airways;
  • Finnair;
  • Icelandair;
  • KLM
  • Lufthansa;
  • Norwegian;
  • SAS;
  • Swiss;
  • TAP;
  • Turkish Airlines.

Come è scontato, tutti i principali vettori americani fanno parte del TSA Pre, così come le compagnie del Medio Oriente (Emirates, Etihad e Qatar). La nostra Alitalia purtroppo non è abilitata al TSA Pre.

Il Global Entry Program

Gestito dalla CBP, il Global Entry Program consente ai partecipanti di entrare e uscire dagli USA attraverso controlli molto veloci.

Chi può richiedere l’adesione al Global Entry Program?

Il programma è disponibile per cittadini americani, gli stranieri residenti permanenti negli Stati Uniti oltre i cittadini di Argentina, Colombia, Germania, India, Messico, Panama, Singapore, Corea del Sud, Svizzera, Taiwan e Regno Unito. Anche i cittadini canadesi possono beneficiare del programma, ma attraverso il Nexus.

Come fare domanda al Global Entry Program?

Attraverso la pagina dedicata al TTP, ogni interessato dovrà iscriversi, compilando tutte le informazioni, inviando i documenti necessari e pagando la tassa di $100, non rimborsabile. Se la domanda sarà approvata, il prossimo passo sarà un colloquio presso il Global Entry Enrollment Center più vicino. In questo momento, l’unico al di fuori degli USA è in Qatar.

Questo programma è disponibile in tutti i principali aeroporti statunitensi. I suoi membri possono anche richiedere l’iscrizione ai programmi di controllo accelerato in altri aeroporti come il SES della Corea del Sud, il Global Pass di Panama o il Viajero Confiable del Messico.

Per i cittadini e residenti permanenti statunitensi, nonché per i cittadini del Messico, può essere rilasciata su richiesta la carta Global Entry Card che consentirà loro un controllo rapido tramite i porti terrestri e marittimi.

L’adesione alla Global Entry non può essere estesa ad altre persone, anche se sono membri della famiglia. I minori di età inferiore ai 18 anni possono presentare la propria candidatura ma dietro il permesso e la presenza della tutela genitoriale o legale.

NEXUS

Il programma Nexus consente ai membri l’ingresso facilitato negli Stati Uniti e nel Canada, attraverso corsie preferenziali, oltre ai chioschi Nexus in Canada e Global Entry Program negli USA.

Corsia dedicata ai partecipanti del programma Nexus

Guarda come diventa più semplice entrare negli USA utlizzando il Nexus, in questo video fatto da Ráÿ: (tra il 2:40 e 3:10 la parte più importante:

 

Nel caso di arrivo via mare, è disponibile un centralino dedicato, consentendo di segnalare il proprio arrivo negli Stati Uniti o in Canada con una semplice telefonata.

Chi può richiedere l’iscrizione al Nexus?

Il programma Nexus è disponibile per i cittadini statunitensi e i residenti permanenti negli Stati Uniti e in Canada, nonché per i cittadini messicani, membri del programma locale di viaggiatori di fiducia Viajero Confiable.

L’approvazione arriva dopo aver compilato dei moduli d’iscrizione e pagato la tassa non rimborsabile di $50. Dopo l’invio dell’iscrizione alla U.S. Customs and Border Protection sarà programmata un’intervista. Una volta approvato, il socio Nexus riceverà una carta di identità necessaria per il passaggio accelerato del confine.

Gli aeroporti che supportano il programma Nexus sono:

  • Calgary (YYC);
  • Edmonton (YEG);
  • Halifax (YHZ);
  • Montreal (YUL);
  • Ottawa (YOW);
  • Toronto City (YTZ) e Pearson (YYZ);
  • Vancouver (YVR);
  • Winnipeg (YWG).

Il SENTRI o Secure Electronic Network for Travellers Rapid Inspection

Il programma SENTRI consente a tutti i membri di attraversare i varchi di frontiera tra Messico e Stati Uniti utilizzando corsie preferenziali e procedure semplificate. Corsie dedicate Sentri al varco tra USA e Messico

 

Inoltre, i membri avranno i vantaggi dei programmi Nexus e Global Entry Programm all’arrivo in Canada oppure negli USA.

I membri del programma ricevono una tessera RFID (Radio Frequency Identification) con cui si identificheranno all’arrivo negli Stati Uniti.

Chi può presentare domanda al SENTRI?

Tutte le persone possono farne domanda. Non ci sono barriere di nazionalità o età. Naturalmente, va osservato che i figli minorenni possono diventare membri se il loro genitore o un rappresentante legale è presente durante il processo di candidatura.

Come iscriversi al SENTRI?

La richiesta di ammissione deve essere fatta tramite il sito del sistema del Trusted Traveler Program. Si devono compilare tutte le informazioni richieste, inviando documenti e pagando la tassa per la pratica.

Una volta approvata la domanda, il CBP ti contatterà per il colloquio presso il SENTRI Enrollment Center più vicino.

Osservazioni

Nonostante l’iscrizione sia valida per diversi anni e la validità possa essere estesa, bisogna tenere presente che il ritiro dell’iscrizione è possibile in determinate circostanze. La violazione della legge o l’estensione della permanenza negli USA al di là del periodo consentito posso configurare motivo per l’annullamento della membership.

Disposizioni comuni a tutti i programmi Trusted Traveler

Nei seguenti casi è vietata l’ammissione a tutti i programmi di viaggiatori fidati, oppure sarai eliminato dai programmi se sei già iscritto:

  • le informazioni fornite nel modulo di domanda o durante l’intervista si rivelano false;
  • avere condanne o processi penali in corso a carico del richiedente;
  • aver ricevuto avvisi per possesso di droga o per guida in stato di ebbrezza;
  • violazione delle norme doganali, dell’immigrazione o dell’agricoltura di qualsiasi paese;
  • essere oggetto di un’indagine attualmente in corso da parte delle autorità;
  • non essere idoneo a richiedere permessi di viaggio degli Stati Uniti;
  • essere considerato ad alto rischio e non si soddisfano i criteri della U.S. Customs and Border Protection.

Bisogna ricordare che la legislazione americana prevede pene e sanzioni a chi presta false informazioni, oltre a costituire prova contro di sé in eventuali processi.

È risaputo che gli Stati Uniti sono molto sensibili in materia migratoria e hanno particolare attenzione alle sue frontiere.

Detto questo, i programmi offerti dalla CBP, DHS e TSA consentono ai viaggiatori di velocizzare parecchio le procedure di immigrazione, sia negli aeroporti, che porti e varchi di frontiera.