L’ESTA è un procedimento che consente a un individuo di ottenere un permesso di viaggio negli Stati Uniti online senza la necessità di recarsi effettivamente presso l’Ambasciata degli Stati Uniti. Tuttavia, non esiste un’opzione di visto all’interno dell’ESTA. Pertanto è necessario considerare i pro e i contro di entrambe le possibilità.

Con l’implementazione dell’ESTA, viaggiare negli Stati Uniti non è più un compito difficile da svolgere. La semplice richiesta dell’ESTA può rendere un cittadino straniero idoneo a viaggiare negli Stati Uniti. Pertanto, se si è indecisi tra la richiesta di un visto e la richiesta dell’ESTA e si è in procinto di viaggiare negli Stati Uniti, è importante che si sappia tutto sul permesso di viaggio online ESTA.

Richiedi ora la tua autorizzazione di viaggio ESTA e ricevila per email.

Cos’è l’ESTA?

L’ESTA, ovvero sistema elettronico per l’autorizzazione al viaggio, è un sistema automatico che è applicabile ai cittadini dei paesi aderenti al Visa Waiver Program (o VWP, il programma di esenzione dal visto). Nell’ambito del programma ESTA, i cittadini di 38 paesi diversi in tutto il mondo sono autorizzati a recarsi negli Stati Uniti per svago o per motivi di lavoro fino a 90 giorni. Tuttavia, è necessario tenere presente che non si tratta della sostituzione di un visto; l’ESTA è valido solo in relazione allo scopo del viaggio. La parte migliore dell’ESTA è che non è più necessario recarsi da nessuna parte per richiedere le diverse autorizzazioni necessarie per entrare negli Stati Uniti. Tutto quello che si deve fare è semplicemente la richiesta online per l’ESTA e attendere solamente il completamento della procedura. Prima di fare domanda per l’ESTA, è necessario controllare l’elenco dei 38 paesi che rientrano nel programma di esenzione dal visto statunitense. Se il proprio paese d’origine rientra in questo elenco, si può fare domanda per l’ESTA e viaggiare negli Stati Uniti per un breve periodo di tempo senza alcun visto.

Elementi che possono aiutare nella scelta tra l’ESTA e il visto

Prima di recarsi negli Stati Uniti, si potrebbe essere indecisi se richiedere un visto o l’ESTA. Indubbiamente, il visto è dotato di più servizi e privilegi rispetto all’ESTA, ma è effettivamente necessario passare attraverso un lungo procedimento per ottenerlo, mentre la procedura più semplice della domanda dell’ESTA può essere sufficiente. Ecco alcuni fattori che possono aiutare nella scelta tra il visto e l’ESTA:

  1. Durata del viaggio: Si può scegliere di richiedere un visto o l’ESTA se la durata del proprio viaggio negli Stati Uniti è di 90 giorni o meno. Se si è deciso di fare domanda per l’ESTA, ci si deve assicurare che il proprio viaggio sia inferiore ai 90 giorni. Se la durata del viaggio supera i 90 giorni, si dovrà richiedere esclusivamente un visto per gli Stati Uniti.
  2. Obiettivo del viaggio: Sebbene l’ESTA permetta di visitare gli Stati Uniti per un breve periodo di tempo, si otterranno molti altri vantaggi visitando il paese con un visto. L’obiettivo del viaggio ha un ruolo importante nel determinare se è necessario richiedere un visto o l’ESTA. Alcuni obiettivi comuni possono essere:
  • Vacanza: se si stanno visitando gli Stati Uniti a scopo turistico, e se il proprio viaggio è di durata pari o inferiore a 90 giorni, allora si otterranno un certo numero di benefici dall’ESTA anziché dal visto USA. Inoltre, la richiesta dell’ESTA è più conveniente e semplice.
  • Assistenza medica: gli Stati Uniti sono noti per avere alcuni dei migliori e più avanzati trattamenti medici e strutture in tutto il mondo. Quindi, se si sta visitando il paese per ottenere un qualsiasi tipo di trattamento medico, allora è meglio fare domanda per l’ESTA per la comodità e la semplicità che offre. Bisogna assicurarsi che la durata del trattamento non superi i 90 giorni. Se la cura sarà lunga e se si prevede di non essere in grado di recuperare entro 90 giorni, allora si dovrebbe prendere in considerazione la possibilità di richiedere un visto.
  • Viaggio d’affari: determinati scopi commerciali potrebbero richiamare la propria presenza negli Stati Uniti. Ad esempio, se si sta acquistando o vendendo una proprietà negli Stati Uniti, se si ha bisogno di partecipare a un evento aziendale o a un’esposizione professionale nel paese o se ci si reca negli Stati Uniti solo per firmare un contratto, allora fare domanda dell’ESTA è il migliore modo di ottenere l’ingresso negli Stati Uniti.

Viaggi negli Stati Uniti che non rientrano nella categoria ESTA

Richiedere l’ESTA è un modo più semplice e veloce per entrare negli Stati Uniti, ma ci sono alcune condizioni per le quali non è possibile presentare domanda per l’ESTA e si può ottenere l’accesso solo tramite un visto. Quindi, è importante discutere quale tipo di viaggi non rientrano nella categoria dell’ESTA.

Non si è sicuri di poter richiedere l’autorizzazione ESTA? Ecco tutto ciò che c’è da sapere sul permesso di viaggio ESTA.

In generale, le condizioni di viaggio elencate di seguito non rientrano nell’ESTA e per poter viaggiare in America sarà necessario richiedere un visto presso un’ambasciata americana:

  1. Viaggio per motivi di lavoro: se si sta viaggiando negli Stati Uniti per lavoro e si ha intenzione di ottenere una ricompensa per il lavoro effettuato durante il proprio soggiorno negli Stati Uniti, allora si è obbligati a richiedere un visto. Una persona che richiede il permesso di viaggio tramite l’ESTA non è legalmente autorizzata a svolgere attività lavorative nel paese, anche nel caso di un lavoro professionale come artista, giornalista, ecc.
  2. Viaggio per motivi di studio: quando il solo ed unico scopo della visita negli Stati Uniti è un’attività accademica, sia per un lungo che per un breve periodo di tempo, si deve richiedere un visto. Piuttosto, si dovrebbe richiedere un visto se il lo scopo è quello di frequentare un corso negli Stati Uniti perché dopo gli studi, il visto consente la possibilità di estensione, nel caso si decidesse di prolungare il soggiorno dopo aver completato il corso. Tuttavia, questa possibilità non è consentita nel caso dell’ESTA. Una volta scaduti i 90 giorni, è necessario tornare nel proprio paese. Non è possibile rinnovare ESTA.
  3. Matrimonio: Qualunque sia la condizione, con ESTA, non è permesso sposarsi negli Stati Uniti. Se si sta viaggiando negli Stati Uniti per motivi di matrimonio, allora si deve richiedere obbligatoriamente un visto. Non ci sono possibilità di estendere, rinnovare o modificare il periodo di soggiorno attraverso l’ESTA. In ogni caso, non si può modificare lo stato della propria domanda. Quindi, se lo scopo è il matrimonio, allora si deve richiedere un visto per prolungare il soggiorno, la residenza o la nazionalizzazione.
  4. Emigrazione: se si è deciso di trasferirsi negli Stati Uniti, l’opzione migliore è quella di richiedere un visto. In questo caso, l’ESTA non sarà di grande aiuto. Non è consentito apportare alcuna modifica in seguito con l’ESTA, poiché con l’ESTA non è possibile richiedere la residenza o ottenere una carta verde, nemmeno se si è residenti o soggiornanti di lungo periodo. Solo richiedendo un visto è possibile aggiornare il proprio stato in seguito come residente negli Stati Uniti e, infine, come cittadino statunitense.
  5. Nazionalizzazione: quando lo scopo del viaggio negli Stati Uniti è quello di ottenere finalmente la cittadinanza del paese, allora l’unica opzione che rimane è quella di richiedere un visto. Con l’ESTA, non si è idonei a ottenere la cittadinanza degli Stati Uniti. In seguito, non è nemmeno permesso apportare modifiche o aggiornare lo stato della propria domanda. Ciò significa che non si potrà presentare domanda di nazionalizzazione attraverso l’ESTA.

Chi può presentare domanda per l’ESTA?

Prima di presentare domanda per l’ESTA, è importante sapere chi è idoneo a farlo. Se non si soddisfa una di queste condizioni, si dovrà richiedere un visto:

  • Se si è cittadini di un paese aderente al Visa Waiver Program
  • Se al momento non si possiede un visto per visitatori negli Stati Uniti
  • Se la durata del viaggio è di 90 giorni o meno
  • Se si ha intenzione di recarsi negli Stati Uniti per lavoro o per piacere
  • Se si dispone già dell’autorizzazione ESTA e si desidera aggiungere una o più persone nella propria domanda

Documenti necessari durante la richiesta dell’ESTA

Prima di fare domanda per l’ESTA, è importante assicurarsi di avere i seguenti documenti pronti: senza di questi, non si potrà ottenere l’autorizzazione ESTA:

  • È necessario possedere un passaporto valido di un paese incluso nel VWP
  • È inoltre necessario possedere una carta di credito valida (MasterCard, American Express, VISA o Discover (JCB, Diners Club). Si può anche effettuare il pagamento tramite PayPal
  • I dati di contatto
  • I dettagli del proprio lavoro e informazioni sull’impiego più recente

Attraverso l’ESTA, i viaggiatori sono autorizzati a salire a bordo di un vettore per recarsi negli Stati Uniti secondo lo schema del VWP. Anche i vettori privati devono rientrare nel programma del VWP. Il richiedente deve presentare domanda tramite l’ESTA almeno 72 ore prima del momento del viaggio. Tuttavia, è necessario tenere presente che non si tratta di un visto e che quindi non soddisfa gli obblighi legali. Al contrario, se si ha un visto, non è necessario presentare domanda per l’ESTA. Tuttavia, l’ingresso negli Stati Uniti non è garantito in nessuno dei casi.

Domande frequenti

Non importa quanto si è informati, in alcuni casi, si tende a far confusione e alcune domande riguardanti i permessi di viaggio online potrebbero affiorare alla mente. Si potrebbe essere indecisi sull’opportunità di richiedere il visto o l’ESTA. Ecco alcune delle risposte alle domande che potrebbero essere d’aiuto in caso di incertezza.

D. Qual è la differenza tra l’ESTA e il visto?
R. L’autorizzazione di viaggio ESTA non è la stessa cosa di un visto. È applicabile solo a coloro che sono idonei al VWP. È diverso dal visto, in quanto non offre alcun permesso legale e non può essere esteso. È un requisito di viaggio applicabile solo per 90 giorni. Al contrario, la durata del visto può essere estesa e offre molti servizi e diritti legali alla persona che si reca negli Stati Uniti. Una persona con un visto valido non ha bisogno di fare domanda per l’ESTA.

D. Ho fatto un errore durante la richiesta dell’ESTA online. Come risolverlo?
R. Per correggere un errore nella domanda dell’ESTA, è necessario controllare lo stato della pratica. In caso di domanda errata, ci sono possibilità di rifiuto. Tuttavia, prima di inviarla definitivamente, è necessario rivedere la propria domanda e controllarne i dettagli, comprese le informazioni fornite, il numero di passaporto, la scrittura corretta, le date e le altre informazioni pertinenti.

D. Devo richiedere l’ESTA se ho già un visto da visitatore valido?
R. No, fino a quando il visto è valido, non è necessario presentare domanda per l’ESTA. Alla data di scadenza del visto, si potrà richiedere di estenderne la durata o il periodo di validità. Avere un visto da visitatore valido consente di recarsi negli Stati Uniti.

D. Il mio paese di origine non fa parte del VWP, il programma di esenzione dall’obbligo del visto. Posso richiedere l’ESTA?
R. No, in tal caso non si è idonei a richiedere l’ESTA. Questo è riservato alle persone che entrano negli Stati Uniti con un passaporto proveniente solamente da un paese aderente al VWP. Se non si appartiene a un paese aderente al VWP, è necessario richiedere un visto turistico statunitense.

D. La mia domanda di visto per gli Stati Uniti è stata respinta. Ora posso richiedere l’ESTA e ottenere il permesso di entrare negli Stati Uniti?
R. No, se è mai stato negato un visto per gli Stati Uniti, non si può viaggiare neanche attraverso il Visa Waiver Program.

D. Ho un passaporto proveniente da un paese Visa Waiver. Devo fare domanda per l’ESTA?
R. Se si intende entrare negli Stati Uniti via mare o via aerea secondo il VWP, si deve richiedere l’ESTA. Tuttavia, questo non è applicabile nel caso di arrivo via terra. In ogni caso, se si desidera rimanere per più di 90 giorni, sarà necessario richiedere un visto valido.

D. Non ho ricevuto l’approvazione dell’ESTA. Ora cosa posso fare?
R. Come da registri del Dipartimento di Sicurezza Nazionale, oltre il 99% delle domande di tutti i richiedenti dell’ESTA sono approvate entro 5 secondi. Tuttavia, se la propria domanda ESTA viene respinta, si può avere una seconda possibilità richiedendo il visto da visitatore statunitense. In questo caso ci sono alcune condizioni che è necessario soddisfare durante la richiesta di un visto o dell’ESTA. Soprattutto, è necessario guardare alla durata del viaggio. Se è inferiore a 90 giorni e se il proprio paese d’origine rientra nel programma Visa Waiver, si può procedere alla richiesta dell’ESTA. Tuttavia, è necessario soddisfare anche altre condizioni, come lo scopo della visita. A seconda di queste condizioni, si può decidere se richiedere un visto USA o l’ESTA.

SI veda anche: Come aggiornare l’ESTA per gli Stati Uniti