20 E PIÙ TIPI DI VISTO PER GLI STATI UNITI. UN PICCOLO VADEMECUM PER CHIARIRSI LE IDEE

In generale, un cittadino di un paese straniero che desideri entrare negli Stati Uniti deve prima ottenere un visto: che sia un visto per non immigranti per un soggiorno temporaneo o un visto di immigrazione è spesso complicato riuscire a capire come muoversi per richiedere ed ottenere l’ autorizzazione ad entrare negli USA.

Tentiamo allora di fare un po’ di chiarezza su chi, come e quando richiedere un visto per gli Stati Uniti

Quali tipi di visti esistono per entrare negli USA?

I tipi di visto esistenti sono regolamentati dalla legge sull’ immigrazione degli Stati Uniti (Immigration Law).

Ci sono due categorie principali di visti per viaggiare negli Stati Uniti la cui discriminante principale è lo scopo del viaggio:Tipi di visto per entrare negli Stati Uniti

  • Nonimmigrant Visas (visti di non immigrazione) – Per i viaggi temporanei verso gli Stati Uniti.
  • Immigrant Visas (visti di immigrazione) – Per chi si trasferisce in modo permanente negli Stati Uniti.

Tra i visti di non immigrazione il più diffuso è il “visto da visitatore” (visitor visa) che viene generalmente utilizzato per entrare negli Stati Uniti su basi temporanee

– Per affari con il Business Visitor Visa (B-1)

– Per turismo o per sottoporsi a delle cure mediche: è il caso del Pleasure, Tourism and Medical Treatment Visitor Visa (B-2)

– Per una combinazione di entrambi(B-1/B-2).

  • Business Visitor Visas. E’ il visto più appropriato se il viaggio previsto è per lavoro o affari. Ad esempio per partecipare ad un convegno scientifico, educativo, per presenziare a conferenze professionali, per acquistare un immobile o una proprietà o per stipulare un contratto.
  • Pleasure, Tourism, Medical Treatment – Visitor Visa. E’ il tipo di visto da richiedere se lo scopo del viaggio previsto è di natura ricreativa: per turismo, per visitare amici o parenti o qualora sia legato alla necessità di sottoporsi a delle cure mediche o in caso di volontari che partecipino a titolo gratuito ad eventi o concorsi musicali, sportivi o ad attività di associazioni senza scopo di lucro.

Le persone che si recano negli Stati Uniti per uno scopo diverso (studenti, precari, membri di un equipaggio aereo o navale o giornalisti) o per un periodo di tempo superiore ai 90 giorni devono richiedere una diversa categoria di visto.

Il Visa Waiver Program: la Nostra Via d’ Uscita dalla ‘Giungla’ dei Visti


Al fine di snellire le pratiche burocratiche e facilitare l’entrata e il soggiorno negli USA a quei visitatori la cui permanenza è relativamente breve, il Governo degli Stati Uniti ha lanciato da alcuni anni il Visa Waiver Program (programma di esenzione del visto d’ingresso) che permette ai cittadini di un paese di viaggiare negli Stati Unitisenza il visto.

Rientrano nel WVP i viaggiatori che si recano negli Stati Uniti fino a  90 giorni  e il cui scopo del viaggio rientra nelle categorie di visto B-1 o B-2.
Visa Waiver Program
Tra i 38 paesi che beneficiano del programma VWP rientra anche l’Italia

Per poter beneficiare del WVP i viaggiatori che intendano entrare negli USA per via aerea o marittima, devono ottenere preventivamente un’ ESTA (Electronic System for Travel Authorization), ovvero un’ autorizzazione elettronica al viaggio. 

Le domande per l’ ESTA possono essere inoltrate compilando online il modulo in qualsiasi momento prima del viaggio negli Stati Uniti e richiedono il pagamento di una tassa attraverso carta di credito o debito.

Ulteriori requisiti per ottenere la propria ESTA

Per ottenere l’ autorizzazione al viaggio è inoltre necessarioRequisiti per ottenere la propria ESTA

  • Avere un passaporto valido.
    Come regola generale, i passaporti devono essere validi per sei mesi dalla data in cui il viaggiatore entrerà negli Stati Uniti, ma grazie ad un accordo tra il governo americano ed alcuni paesi, tra cui l’Italia, il passaporto dev’essere valido per l’intero periodo di soggiorno negli USA, ma il periodo di validità aggiuntivo sei mesi non è richiesto.

N.B. Se un visto per gli Stati Uniti è stato rilasciato su un passaporto scaduto, si dovrebbe portare sia il nuovo passaporto sia il passaporto scaduto contenente il visto valido. Non vi è alcuna necessità di richiedere un nuovo visto a meno che il termine del visto stesso sia scaduto.

  • Utilizzare una compagnia aerea o di crociera riconosciuta dal governo degli Stati Uniti
  • Essere in possesso di un biglietto di viaggio di andata e ritorno che mostri sia la destinazione finale sia l’eventuale paese di transito.

Quando non è Possibile Ottenere l’ ESTA e Cosa Fare?

Nel caso in cuiCosa fare quando non è possibile ottenere l'ESTA

  • Non si sia ottenuta l’ autorizzazione a viaggiare con l’ ESTA (“Travel not Authorized”)
  • Pur avendo diritto a viaggiare con l’ESTA, si debba restare negli USA per più di 90 giorni consecutivi per turismo o per affari

Sarà necessario richiedere il visto B-1 o B-2 presso l’ ambasciata o il consolato più vicini

Speriamo di poter essere stati d’aiuto. Se hai già tutti i requisiti necessari per il tuo viaggio negli Stati Uniti